LiveNews_2019PopReportPhoto_2019

[Report & Foto] Con la loro unicità di stile e giochi di parole i COMA_COSE entusiasmano i fans del live pugliese!

Condividi

“Demodè Club” Modugno (BA) , 13 aprile 2019 – Il palco del Demodè club di Modugno ha avuto l’onore di ospitare l’emergente duo milanese Coma_ Cose in tour per tutta Italia con il loro album Hype Aura.

Il duo  prende vita  solo nel 2017 ed è composto dal  cantautore bresciano Fausto lama, pseudonimo di Fausto Zanardelli,  conosciuto già dal pubblico nella veste di Edipo, musicista che  da sempre nella sua musica prova a miscelare pop e rap unitamente a suoni elettronici. Ad affiancarlo c’è la sua compagna Francesca Mesiano, originaria di Pordenone, in arte  California DJ  conosciuta, prima di Coma_ Cose, nell’ ambiente dei rave party con la sua musica techno.

Entrambi decidono di confrontare le loro esperienze musicali e di mettere in vita questo progetto , che non passa inosservato all’etichetta indipendente Asian Fake e in poco tempo riesce a raggiungere ampie visualizzazioni su Youtube .

L’album, dalle sonorità più svariate,  mette a fuoco la città di Milano con tutte le sue contraddizioni,  in cui gli stessi Fausto Lama e California vivono e frequentano con gli occhi del poeta.

La loro musica  rappresenta un mix di rap , pop ed elettronica, mentre i loro testi si strutturano come un insieme di giochi di parole dalla struttura fortemente poetica. Essi definiscono il loro stile come un’ “Attitudine Urbana”, che si avvicina allo “Street-Pop” di artisti come CoezFrah Quintale,  Carl Brave e Franco 126.

Il concerto, dalla scenografia di forte impatto, frutto di un serio lavoro di produzione, prende inizio con il brano “Jugoslavia” che con la sua matrice rap ed elettronica dà subito uno scossone al pubblico.

A seguire il brano “ Granata” primo singolo del disco, dal testo profondo, che rappresenta una sorta di manifesto contro la mania della perfezione e la noia da essa scaturita che invade sempre di più  la nostra società, unitamente ad una paura della diversità, dell’ignoto.

Non poteva mancare il brano “Mancarsi ” un pezzo che con ampia tenerezza riporta quelle che sono le difficoltà che i giovani d’oggi si trovano ad affrontare, invitando essi ad apprezzare ogni singola paura e imprevisto, come uno stimolo di crescita personale.

Insieme ai pezzi del disco c’erano anche “Cannibalismo”, la prima pubblicazione ufficiale del loro progetto e il brano “Post concerto” dalla andatura melodica che con rime in loop, impossibili da dimenticare, riesce a lasciare un segno nel cuore del pubblico.

ROBERTA LOBASCIO

Photoset by: Alessandro Lonoce

Credits:

Si ringrazia NEXT PRESS per la cortese disponibilità al servizio e Vertigo Concerti per la perfetta organizzazione dell’evento.

pubblicità
Tags
Show More
Back to top button
error: Content is protected !!
Close
Close