inediti_2020News_2020

[Nuovo Album] Il pianista pugliese MICHELE PIANO esce con l’album d’esordio “Nïnde”

Condividi

Nïnde è il sorprendente album d’esordio di Michele Piano, giovane compositore pugliese residente da qualche anno nella provincia lombarda. La sua è un ambient elettronica ispirata a pesi massimi del calibro di Brian Eno, Steve Reich e Stars Of The Lid, con un notevole gusto per le melodie frutto delle sue grandi doti come compositore/pianista, a creare un equilibrio sonoro quasi perfetto.

Registrato con tastiere e sintetizzatori analogici, impreziosito dallo splendido artwork di Sandro Army, Nïnde esce autoprodotto il 17 febbraio 2019, in formato compact disc, streaming e digital download. È lo stesso Michele Piano ad intodurci all’ascolto del suo album d’esordio: “Con Nïnde voglio richiamare, attraverso lunghe melodie e sonorità elettroniche, un ambient minimale alla ricerca di un’armonia che va a rifarsi alla forma “corale”.

Ho utilizzato per scelta compositiva elementi armonici primordiali, frutto di molti studi contrappuntistici; considero infatti accordi di 3 – 4 note sintesi perfetta tra armonia e melodia. L’utilizzo di loop è molto frequente e per certi versi ciclico, ricordando la figura del cerchio che per me rappresenta lo stato primitivo della natura uniforme e trasparente. Nïnde è un mondo disabitato e vuoto e all’essere umano non è permesso accedervi, forse perché già reso inabitabile in passato da qualcuno. Una terra statica dove è ancora presente l’eco di quei suoni che rivivono attraverso una successione continua e invariabile di eventi.”

TRACKLIST: 1. Nïnde 2. Fuci Copi 3. Mitta 4. Nïnde pt. 2 5. Vileno (Rural Live) 6. Oro12 + Palmegane Reca (Bonus Track)

CREDITS Suonato e registrato da Michele Piano
Guitar in “Nïnde” e “Fuci Copi”: Francesco Tamburrano
Mastering: P. Francavilla Artwork: Sandro Army

BIOGRAFIA

Michele Piano nasce a San Giovanni Rotondo (Fg) nel 1990. Pianista e compositore, durante il suo percorso accademico ha studiato pianoforte con i maestri Carlo Forni e Tatiana Pavlova, e composizione con Stefano Taglietti presso il conservatorio di musica Umberto Giordano di Rodi Garganico (Fg), dove si è diplomato nel 2014 in pianoforte e laureato nel 2016 al biennio specialistico di secondo livello con il massimo dei voti e la lode. Ha all’attivo numerosi concerti in tutta Italia e diversi primi premi in concorsi nazionali e internazionali di pianoforte e composizione di musica da film.

Da sempre oltre alla musica classica si dedica allo studio dell’elettronica e dei sintetizzatori analogici, componendo anche per film, tra cui “13 a tavola” prodotto dall’attrice Sarah Maestri (Notte prima degli esami). Collabora in diversi corsi e workshop cinematografici con docenti e storici del cinema dell’università di Foggia, Boston e Roma. Alcuni dei suoi brani sono stati eseguiti da orchestre, tra questi Textures e Looking-Back Rag, per quintetto e quartetto d’archi, suonati ad Assisi presso l’associazione “Assisi Suono Sacro”.

Da anni si dedica allo studio dello “Stride Piano” con il maestro Marco Fumo, con un programma da concerto che va dai primi Ragtime fino allo Swing degli anni ’40. Dal 2016 è docente nelle scuole statali secondarie di primo grado a Milano ed è stato insegnante di armonia presso la scuola di musica Novecento di San Giovanni Rotondo


FACEBOOK

Tags
Show More
Back to top button
error: Content is protected !!
Close
Close