Contest&ConcorsiIntervisteLive News

[News Contest] I MIDIHANDS incantano il Kismet e volano a Milano per rappresentare la Puglia all’ “Arezzo Wave LoveFestival 2017” del 23-24 giugno 2017

Condividi

 

Teatro Kismet Bari, 24 aprile 2017 –  Dopo le varie selezioni provinciali, si è svolta la finale regionale al Teatro Kismet di Bari, che ha visto in gara i Chroma Drama (Foggia), Marco Schnabl (Taranto), Midihands (Bari), Mistura Louca (Lecce), Morrigan (Brindisi), The Big Soul Market (BAT).

  

 

  

 

Sei band con sei differenti generi musicali, hanno creato non pochi problemi decisionali ai 5 giurati:

Alessio Virno (musicista)

Luca catalano (speaker di radio Selene)

Tommi Bonvino (organizzatore grandi eventi musicali: Giovinazzo Rock/cellamare festival)

Sabrina Morea (giornalista presentatrice)

Lonoce Alessandro (CEO/Ph di PugliaMusic.it)

 

chiamati dal coordinatore regionale Carlo Chicco, divenuto da tempo una istituzione e garanzia professionale di questo appuntamento annuale in terra pugliese.

Non è mancato il guest d’occasione con una band ospite, il grande ritorno dei TECLO con Stefano Limone, Tiziana Felle, Antonio Tuzza, Raffaele Bonadies, Michele Torres.

 

 

 

Dal punto di vista scenico e fotografico abbiamo apprezzato piacevolmente la band leccese dei Mistura Louca che con ben 8 componenti, hanno dato un tocco di sound “pugliese” alla serata, sfornando un ottimo mix di Reggae, Punk, Ska e Gypsy Punk non tralasciando anche qualche sonorità popolare della grecìa salentina.

 

 

 

I vincitori MIDIHANDS con la loro performance impeccabile ed il loro sound elettronico originale, arricchito dalla voce di Miriam perfettamente incastrata nelle ritmiche e gli effetti “midi” di Francesco e Gianfranco,  hanno convinto i giudici a portarli a Milano (nuova sede della manifestazione) per rappresentare la Puglia in questa importante kermesse musicale per band emergenti: Arezzo Wave Love Festival 2017, il primo concorso live in Italia, sia per capillarità sul territorio che per numero di band iscritte: più di 90 concerti in tutta Italia, 1496 iscrizioni, cifra record raggiunta dal contest.

 

Conosciamo meglio i MIDIHANDS a cui abbiamo rivolto alcune domande.

 

Brevemente, chi sono i MIDIHANDS?

I Midihands sono formati da due artisti/producers Gianfranco Fuso e Francesco Navach che danno il via al progetto nel 2007. In seguito l’aggiunta della cantante Miriam Neglia e del flautista Antonino Barresi.

 

Cosa vi ha spinti a partecipare alla selezione di AWLF 2017?

come tutte le competizioni, cosa ci ha spinto a partecipare all’Arezzo Wave è la voglia di confronto e il bisogno di mettersi in mostra. Questo ci da la possibilità di arricchirci attraverso le altre realtà musicali per migliorare noi stessi.

 

Dopo il passaggio alla fase regionali, avete fatto un pensiero per quella nazionale ?

certo che sì, non potrebbe essere altrimenti! Sentiamo la responsabilità di rappresentare la realtà musicale pugliese e la Puglia stessa al meglio!

 

Banda da tutta Italia, emergenti e meno emergenti, con voglia di mettersi in mostra. Cosa si aspettano i MIDIHANDS da questa importante esperienza?

come molti direbbero, l’aspettativa non é un motore per la riuscita di un obiettivo. Ciò che è davvero importante di questa esperienza, anche a costo di ripeterci, è il confronto e capire a che punto siamo come coscienza collettiva musicale.

 

Un gara regionale molto intensa e con ottime band presenti. Chi avrebbero premiato i MIDIHANDS, nella selezione regionale e perché ?

Sono stati tutti bravissimi, c’é stata una forte competizione e tutti hanno dato il massimo per dimostrare l’alto livello musicale pugliese, ma in tutte le cose c’é sempre qualcosa che ti colpisce di più!Noi avremmo premiato senza ombra di dubbio i Chroma Drama per l’originalità musicale e per la grande capacità interpretativa e coinvolgente di Sara!Bravi!

 

Vincitori o no di rientro, cosa cambierà nel vostro futuro ?

Non abbiamo dubbi, al nostro rientro saremo sicuramente cresciuti! Il nostro obbiettivo è imparare sempre più cose e migliorarsi oltre i propri limiti,quale miglior occasione dell’awlf 2017 per provare a farlo !

 

Un genere, il vostro, che richiede molto studio ed arrangiamenti da poter  incastonare la voce di Miriam. Quando lavoro c’è dietro i vostri brani ?

Tantissimo! Il nostro obiettivo, da sempre, è cercare di riportare atmosfere eteree del trip hop sotto una nuova luce con la dubstep. Creare il giusto equilibrio non sarebbe possibile senza la voce di Miriam che ricalca appieno l’attitudine vocale di quel periodo.

 

Progetti futuri, cha magari possono esplodere dopo l’ AWLF2017, in ogni caso ?

Stiamo lavorando al primo LP di Midihands che speriamo delinei una forma definitiva del gruppo. Di recente è già uscito il nostro primo EP – “Pasupata” per l’etichetta bolognese Relief Records EU.

 

Non ci resta che fare un grande “in bocca al lupo” ai nostri ragazzi pugliesi per un AREZZO WAVE LOVE FESTIVAL 2017 ricco di soddisfazioni e successi !!

 

ALESSANDRO LONOCE

 

 

Gallery completa by © Alessandro Lonoce

[masterslider id=”149″]

 

Review Overview

Tags
Show More
Back to top button
error: Content is protected !!
Close
Close