News 2021

Il nuovo singolo di TUMA “Io non sono figo” un brano ironico nei confronti delle convenzioni sociali.

Condividi

“E in fondo mi imbarazzo, sono un cantautore da strapazzo,

non sono uno sportivo, non ho mai vinto un cazzo,

non sono un tipo che beve champagne in un trofeo,

sono un tipo tipo “guarda non ci gioco a sto torneo!”.”

E’ uscito venerdì 25 giugno 2021 il nuovo singolo di Tuma, Io non sono figo, per Romolo Dischi. In collaborazione con Alpaca Music, e la distribuzione di Artist First.

Io non sono figo è un brano ironico con cui l’artista racconta l’insofferenza nei confronti delle convenzioni sociali, nei confronti di tutti quei comportamenti che, a seconda delle mode, stabiliscono cosa è IN e cosa è OUT, raccontando il tutto dal suo punto di vista, quello di un ragazzo che rifiuta queste logiche e che con fierezza afferma: “io non sono un figo”. 

“Questo singolo racconta le vicende di un povero disgraziato (Io) che, per pigrizia, è totalmente incapace di stare al passo con le tendenze, con i complotti, con gli usi e i costumi di una società frenetica che ci pone sempre in competizione. Io non ci riesco, mi dispiace.

Che poi, in fondo, chi decide cosa è figo e cosa no? È più figo chi segue le mode o chi si oppone? A questo dubbio amletico non voglio dare una risposta, ma socraticamente affermo che “Tuma è il più figo perché sa di non essere figo”.”

Ascolta dal MULTILINK

utore: Alberto Tuma (Tuma)
Produzione artistica: Manu Funk
Mix & Master: Alex Fazzi
Batterie: Gianmarco Serra
Basso: Mario Esposito
Tastiere: Manu Funk
Chitarre: Tuma
Tromba: Gabriele Blandini
Trombone: Elia Leardi
Cori: Eleonora Pascarelli
Voce: Tuma

lasse 1997, Alberto Tuma dopo il diploma si iscrive al Conservatorio di Musica “Tito Schipa” di Lecce dove segue il corso di chitarra jazz, tramutando in studio la sua passione per la musica, accompagnata da quella per la scrittura.

Le sue canzoni raccontano storie di vita quotidiana, storie semplici, vissute e non, guardate dalla prospettiva di uno studente squattrinato qualsiasi che vive alla giornata insieme ai suoi coinquilini, con la convinzione che spesso, come direbbe un suo caro amico, basta una chitarra e una bottiglia di rum per stare bene.

Dopo l’esperienza nel gruppo “I Segreti di Oscar”, inizia il suo viaggio da solista pubblicando i singoli “Semplice” (10 ottobre 2018) e “Annapaola” (26 marzo 2019) con la produzione artistica di Raf Qu (Raffaele Quarta).

Nel 2019 vince il contest della “Notte della rivolta” (La Rivolta Records), arriva in finale nei contest promossi da Radio Wau e Ci Vuole Un Paese e si esibisce al Sei – Sud Est Indipendente Festival di CoolClub.

Tra marzo e giugno 2020, sotto l’etichetta Discographia Clandestina, lancia i singoli “Una canzone sconcia” e “Mi piacerebbe evitare #2” che, insieme a “Scirea”, anticipano l’uscita di Tuma01.

Nell’estate 2020 propone “A proposito di niente – Tuma interpreta… se stesso”, uno spettacolo dal titolo ispirato (o forse rubato) alla recente controversa autobiografia di Woody Allen.

A novembre 2020 esce il suo primo EP, “Tuma01”, distribuito da A1. Registrato da Rafqu al Qustudio, targato Discographia Clandestina, etichetta indipendente di Carmine Tundo (La Municipàl, Nu Shu, Diego Rivera).

Negli otto brani accanto a Tuma (voce, chitarra e basso) si alternano Raf Qu (chitarre e tastiere), Claudio Tuma (chitarre), Matteo Bemolle (tastiere), Dema e Alberto Manco (batteria), Davide Calò (flauto traverso), Alessandro Dell’Anna (tromba), Francesco Del Prete (violino), Mario Esposito (basso).

L’immagine di copertina è un’opera della grafica e illustratrice Penni Phi, moniker di Benedetta Francioso.

A giugno 2021, dopo aver firmato con Romolo Dischi, uscirà il nuovo singolo “Io non sono figo”, distribuito da Artist First.


FACEBOOK INSTAGRAM

Show More
Back to top button
error: Content is protected !!