LiveNews_2019ReportPhoto_2019

[Report&Foto] JOVA BEACH PARTY 2019: il più grande spettacolo dell’estate pugliese dopo il Big Bang !

Condividi

Barletta, 20 luglio 2019 – Non si può definire diversamente il mega party sulla spiaggia andato in scena lo scorso 20 luglio sul lungomare Pietro Mennea a Barletta. Jovanotti in ogni data di questo nuovo tour chiama a raccolta colleghi, anche in questa occasione tanti sono stati gli ospiti che hanno fatto ballare i circa 45mila presenti, sin dal primo pomeriggio infatti si sono alternati sul suggestivo e luminosissimo palco, Acido Pantera, Boom da Bash e Rocco Hunt, Canzoniere Grecanico Salentino, J.P. Bimeni & The Black Belts, Ackeejuice Rockers e Sud Sound System.

La festa comincia e il pubblico percepisce sin da subito che quello che si appresta a vivere sarà tutt’altro che un semplice concerto, qualcuno l’ha definita la Woodstock italiana, quello che è certo e che si è trattato di uno spettacolo unico, nel segno del divertimento, dello stare insieme e del rispettare l’ambiente: “lasceremo la spiaggia più pulita di come l’abbiamo trovata, perché possiamo fare una festa in spiaggia, al mare, solo se rispettiamo questi spazi, non c’è un’altra via, andiamo verso un mondo senza plastica. Io mi fido di voi”. Sul maxischermo al centro del palco viene proiettato un video saluto di uno che conosce bene il mare, il velista Giovanni Soldini che sensibilizza circa il corretto riciclo della plastica. 

Protagonista indiscussa del concerto è stata la Luna e non poteva essere diversamente, perché proprio il 20 luglio del 1969 si realizzò un evento epocale, per la prima volta un veicolo pilotato da un uomo “toccava la Luna, non le mandava un post su Instagram”, ironizza Lorenzo. A questo momento sono legati i suoi primi ricordi d’infanzia: “Tito Stagno parlava di quell’evento frutto dell’intelligenza, del lavoro, della preparazione scientifica, frutto della fede dell’uomo, e proprio perché la Luna ispira esplorazioni spaziali ma anche in musica, io vi canto una canzone del 1980, quando cominciavo ad appassionarmi alla musica”.

La canzone in questione è la celeberrima “Luna” di Gianni Togni, reincisa da Lorenzo proprio qualche giorno fa: “la dedico al desiderio di ricerca, di viaggiare. Non bisogna andare sulla Luna per fare grandi cose, a volte basta voler bene a qualcuno, iniziare un’attività, essere aperti al mondo, vivere, non farsi vivere”. A coronare questo momento non poteva mancare la proiezione del video storico del primo passo sulla Luna.

Come ogni festa che si rispetti si è ballato sulle note di alcuni successi del passato e più recenti mixati magistralmente dallo stesso Jovanotti, che ha rispolverato così i suoi esordi da deejay. Uno dei momenti clou del concerto sicuramente è stato quando sul palco è salito il nostro Caparezza, accolto da applausi e ovazioni. Sul fil rouge della serata l’interpretazione a due voci di “Vengo dalla Luna”, seguita dall’irrinunciabile “Vieni a ballare in Puglia”, dove in coro con il pubblico Lorenzo interpreta l’intro di Al Bano.

Sul finale guadagna il palco il Canzoniere Grecanico Salentino e tutti si scatenano in una pizzica travolgente. “Non si può ballare in Puglia senza di loro”, i Sud Sound System anche loro sul palco che con uno dei loro cavalli di battaglia ovvero “Sciamu a ballare”, infiammano il pubblico già molto coinvolto.

L’anima più intimista e profonda di Lorenzo viene fuori con “E’ per te” prima e “A te” dopo, dedicata alle sue due donne della vita, sua moglie Francesca e sua figlia Teresa, presenti nel pubblico. A rendere ancor più emozionante l’atmosfera, oltre le bellissime parole del cantautore fiorentino, l’abbraccio che Francesca ha donato al suo Lorenzo sul palco durante l’interpretazione. “Quando state bene, fateci caso – consiglia Lorenzo – è come una magia”, da custodire. Questo mantra introduce “L’estate addosso”. 

È davvero qualcosa di magico, ci ricorderemo per sempre di essere stati qui stasera, ci unirà per sempre questa cosa, vi ringrazio per averlo reso possibile, per aver creduto da subito in questo progetto, prima ancora che vi raccontassi com’era perchè non lo sapevo neanche io. Abbiamo incontrato tante difficoltà ma anche tantissimi amici, e vi ringrazio con tutto il cuore“. È il momento di una canzone che sembra scritta a posta “Chiaro di luna”. Jovanotti saluta il pubblico accorso da ogni angolo della Puglia e dalle regioni limitrofe, con “Fango”, una canzone importante per lui. (dedicata al fratello tragicamente scomparso nel 2007)

 “Sono stato da Dio, vi voglio molto bene e vi sono profondamente grato”. Sentimenti condivisi anche dal pubblico presente che ha apprezzato molto questo beach party kaleidoscopico. Tra le canzoni in scaletta l’ultimo singolo “Nuova era”, “Ciao mamma”, “Ora”, “La mia moto”, “Tanto, tanto, tanto”, “La notte dei desideri”, “Ti porto via con me”, “Ragazzo fortunato”, “Bella”, “Stella cometa”, “L’ombelico del mondo”, “L’estate addosso”, “E’ per te”, “Fango”, “Chiaro di luna”, “A te”.

SPERIAMO AD UN ARRIVEDERCI !!

MARIANGELA CUSCITO

Photoset by: Alessandro Lonoce

[masterslider id=”324″]

Si ringrazia GOIGEST per la disponibilità al servizio.

Tags
Show More
Back to top button
error: Content is protected !!
Close
Close