LiveNews_2019ReportPhoto_2019

Dal palco del “Cinzella-Stage” ottime performance delle band presenti: ELIUS INFERNO, LEITMOTIV, SOUNDS BORDERLINE, MOTHER NATURE, NAIP, WALTER CELI e STUDIO82.

Condividi

“Cave di Fantiano” Grottaglie, 17-20 agosto – Come ogni anno il Cinzella Festival ha previsto il palco-stage per ospitare l’esibizione di band pugliesi emergenti e non, per dare il giusto spazio in un contesto così importante a chi sa fare buona musica.

A conferma della fertilità della Puglia, musicalmente parlando, abbiamo ancora una volta constatato che, oltre ai numeri, siamo di fronte ad una buona qualità musicale e a performance di artisti già maturi per affrontare palchi importanti.

Le band e singoli che siamo riusciti ad ascoltare sono state 7 band, anche se in realtà erano in totale 8 con i MinimAnimalist, ma per questioni di tempo non siamo riusciti a fotografare il primo giorno del fetival.

In ordine temporale, partiamo dal 17 agosto con gli ELIUS INFERNO formati da Elio di Menza, Donnie Guasto, Pierluigi De Pierro e Dino Semeraro, che scrivono ed incidono album dal 2015 avvalendosi di importanti collaborazioni nazionali e internazionali, sfornando un buon psych/prog/rock. Hanno presentato i loro brani: Venus Inferno, Lost Divine, Rain Drops, Before you back again, Right to the end , Device, Ibis.

Foto: AlessandroLonoce©2019
[masterslider id=”348″]

ELIUS INFERNO


La seconda giornata del Cinzella Festival ha avuto come protagonisti i tarantini LEITMOTIV, uno dei gruppi italiani più interessanti in circolazione, caratterizzati da un live mozzafiato, che pesca dal rock, dal folk alternativo, dal post-punk e dal mediterraneo.

Foto: AlessandroLonoce©2019

I LEITMOTIV sono: Giorgio Consoli alla voce, Dino Semeraro alla batteria, Giuseppe Soloperto al basso, accompagnati per l’occasione da Elius Inferno (Elio Di Menza) alla chitarra. Questi i brani eseguiti: Fiori d’ Iloti (album “a tremulaterra”); I diciottenni ( album ” i vagabondi”); Acqua di luna (album “l’audace bianco sporca il resto”); I Vagabondi (album “i vagabondi”) ed altri tre brani inediti.

[masterslider id=”349″]

LEITMOTIV


Passando alla terza serata del 19 agosto, sono saliti sul palco del Cinzella-Stage i vincitori del Garagesound Contest 2019 di Bari,

Foto: AlessandroLonoce©2019

i giovani componenti della band SOUNDS BORDERLINE, formati da Angelo Argento (chitarra lead e voce,) Ylenia Ancona (basso), Matteo Furio (batteria) e Manuel Rolim (synth) che hanno eseguito i brani: Patience, Naked and dazed in a car, Show me your legs, Again again and again, I’m a Liar.

Foto: AlessandroLonoce©2019

A seguire i MOTHER NATURE, band tarantina attiva da metà degli anni ’90, formata da Francesco Amati (batteria), Francesco Candelli (basso), Luca Nappo (chit e cori), Wlady Rizzi (voc e armonica), Giovanni Nisi (chitarra) e Viviana Palermo (cori e percussioni) hanno presentato brani inediti hard rock/blues: Pearl, Spit my soul, Magnet girl, Haze, keep yourself alive (Queen cover), Double del, Skin.

[masterslider id=”350″]

SOUNDS BORDERLINE – MOTHER NATURE


A chiudere questa edizione del Cinzella Festival il 20 agosto, sono intervenuti 2 solisti ed una band. Il primo ad esibirsi, l’eccentrico e allegorico N.A.I.P. che ha sorpreso e allietato i presenti al Cinzella-Stage, con una performance ben interpretata e fuori dai canoni tradizionali di fare musica.

Foto: AlessandroLonoce©2019

A seguire una delle migliori realtà pugliesi come qualità e originalità dei suoi brani, premiato come vincitore dell’Arezzo Wave 2018 e la partecipazione al recente Primo Maggio di Roma del 2019.

WALTER CELI nel suo tempo a disposizione ha presentato: Bright little diamond, We will find a way, Deserti di ghiaccio, Kill the name, La Valle blu, Mad world (Cover). Un vero peccato non aver assistito al duo tra Walter e la tromba di Donny Balice, che per apprezzare al meglio il suo sound electro/ pop/ black music.

Foto: AlessandroLonoce©2019

A chiudere il Cinzella-Stage ci ha pensato la band tarantina STUDIO82 formata da: Armando Carrera (voce, piano, chitarra acustica), Andrea Palazzo (percussioni), Giovanni Carrera (basso), Marcello De Felice (batteria), Vito Rizzi (tastiere e moog), Ivan Romanazzi (chitarra elettrica) presentando i loro brani indie Pop: “Acciao“, “Modigliani“, “Le Cose per Bene“, “Non mi regali niente“, “Estate“, “Libera“, “Voglio vedere“,  “Equilibri Orizzontali“.

Foto: AlessandroLonoce©2019
[masterslider id=”351″]

N.A.I.P. – WALTER CELI – STUDIO82

Photoset by: ALESSANDRO LONOCE

Si ringrazia l’Ufficio Stampa di ASTARTE AGENCY e AFO6 per la disponibilità al servizio e la perfetta organizzazione dell’evento.

Tags
Show More
Back to top button
error: Content is protected !!
Close
Close