LiveNews_2019LivePuglia_2019

[Music Live] THE PIER il 2 ottobre, SANTAMUERTE il 4 ottobre. Due concerti che danno il via alla nuova stagione musicale dell’Officina degli Esordi.

Condividi

L’Officina degli Esordi dà ufficialmente il via alla stagione musicale. Il laboratorio urbano della città di Bari, che nei mesi precedenti ha visto alternarsi sul palco tanti progetti dal respiro nazionale e internazionale, questa volta parte dalla buona musica made in Puglia con due super band: The Pier e Santamuerte

Mercoledì 2 ottobre 2019
THE PIER + Opening degli Strebla


 Mantelline parapioggia e chitarre in spalla, i Pier sono pronti a ripartire. 19 concerti in 24 giorni: così questo autunno la band, dopo aver travolto l’Eurosonic di Groeningen e il Great Escape di Brighton, si prepara a conquistare tutta Europa.
Pochissime le occasioni per intercettare in Italia la band molfettese. La prima è il 2 ottobre alle 21.30 all’Officina degli Esordi di Bari, che in questi giorni sta ospitando le prove per l’allestimento dello spettacolo, per una data zero tutta da giocare in casa. In apertura del concerto gli Strebla.
Un warm up fondamentale per caricarsi di energie prima del vero e proprio debutto del tour, il 5 ottobre al Pilsen Busking Fest, per poi proseguire attraverso Repubblica Ceca, Germania, Francia, Belgio, Olanda, in un lungo viaggio che li vedrà toccare 5 nazioni in 24 giorni, tra club e festival.

Ingresso 5,00 euro + d.p.
Biglietti disponibili su Vivaticket.it

Venerdì 4 ottobre 2019
SANTAMUERTE


Grande festa per il release del nuovo disco dei Santamuerte in programma il 4 ottobre alle ore 21.30 all’Officina degli Esordi. Il concerto sarà accompagnato dal Iive painting di Maurizio Lacavalla.

KonoKono” è il secondo full lenght dei Santamuerte prodotto da Godown Records e MiaCameretta Records, registrato e mixato tra l’1 e il 7 Ottobre 2018 al VDSS Recording Studio da Filippo Strang. Un disco parecchio più potente dei precedenti, un ottimo compromesso tra revival anni ’60 e riffoni distorti anni ’90. Una robusta dose di garage-rock che racconta gioie e dolori dell’amore, tra ballate romantiche ed appassionate, e avventure pericolose, elettriche e veloci.
Le ispirazioni sono molte ed eterogenee: Velvet Underground, Jay Reatard, Count Five, Abelardo Carbono, Los Indios Tabajaras, Allah Las, Oh Sees, Sister Rosetta Tharpe, Black Lips e tanti altri. Tutte le grafiche sono state ideate e progettate da Luca Tanzini, con la preziosa collaborazione di Bob Cillo.

Ingresso libero

pubblicità
Tags
Show More
Back to top button
error: Content is protected !!
Close
Close