LiveNews_2019LivePuglia_2019

[Music Live] AZYMUTH in Fênix @ “Teatro Forma” BARI – 8 novembre 2019

Condividi

— Around Jazz 2019/20 —
Azymuth Live 2019
8 novembre 2019 – ore 21:30
————————–
c/o Teatro Forma
Via Fanelli 206/1 – Bari

BIGLIETTI
Poltronissima € 30,00
Poltrona € 25,00

APERTURA PORTE 20:30
INIZIO CONCERTO 21:30

DOVE ACQUISTARE
– Circuito Viva Ticket: https://www.vivaticket.it/ita/event/around-jazz-azymuth-in-fenix/140152
– Biglietteria Teatro Forma
tel.080-5018161/ ore 10:00 – 18:00
biglietteria@teatroforma.org

Il leggendario trio jazz-funk brasiliano degli Azymuth torna in Europa nel 2019, promuovendo l’uscita di una serie di album in due volumi, di registrazioni demo inedite, risalenti ai primi anni Settanta, con l’etichetta con sede a Londra, la Far Out Recordings.

Formatisi nel 1968 a Rio de Janeiro, gli Azymuth sono responsabili di aver dato vita ad un suono completamente innovativo, fondendo il jazz-funk con la samba, per creare il loro genere unico, al quale ci si riferisce con il nome di ‘samba doido’ (samba pazza).

LINE UP

Ivan Conti (batteria), Alex Malheiros (basso e chitarra), Kiko Continentino (tastiere)

Dopo aver registrato più di 30 album nel corso di una sbalorditiva carriera della durata di 5 decadi, la loro ultima pubblicazione Fênix vede il trio riesplodere sulla scena internazionale, dimostrando, ancora una volta, perché sono ampiamente considerati la più talentuosa band brasiliana. 

Con l’uscita di queste demo mai ascoltate in precedenza, registrate nell’home studio dell’originale tastierista Jose Roberto Bertrami, tra il  1973 e il 1975, siamo trasportati agli esordi degli Azymuth, nella fase più grezza e sperimentale. Accanto ai classici, tra cui, ‘Jazz Carnival’, ‘Dear Limmertz’ e ‘Partido Alto’, gli Azymuth suoneranno la loro musica inedita e innegabilmente strabiliante, per la prima volta in assoluto.

Dalla morte del maestro delle tastiere Jose Roberto Bertrami, nel 2012, i restanti membri del gruppo Ivan Conti e Alex Malheiros hanno lavorato instancabilmente per mantenere lo spirito degli Azymuth vivo, arruolando come ospite speciale il tastierista Kiko Continentino (Milton Nascimento, Gilberto Gil, Djavan).

Il concerto degli Azymuth è un viaggio attraverso l’intero spettro del loro funk espressionista, dai colori brillanti, con tutta l’energia cosmica e la magistrale musicalità che ti aspetteresti dalla più grande orchestra del mondo, formata da tre uomini.

BIOGRAFIA

Participam do Playboy JAZZ Festival, Berkley Festival e Concert Bay The Sea, Monterrey Jazz Festival, Washington Park Festival, Circus Theater Na Holanda, Pallais London, Quartier Latin-Berlim-Brazilian Fest-Athenas-Grecce ,Tijuana Jazz Festival, Free Jazz Festival – Rio e S.Paulo, Brahma Extra, Espetáculos Minister e projeto Pixinguinha.Numa breve fase (90-91) , o tecladista Jota Moraes substitue JRBertrami em dois álbuns e shows intenacionais.O grupo tocou em todas as casas Blue Note, do Japão, Itália e USA.“Normalmente in Brasile la samba è quasi matematica, dritta. La puoi suonare in quattro, oppure puoi allontanarti dal suo tracciato e suonarla in tre, cinque o sette. Questa è la caratteristica degli Azymuth, uscire dallo swing come se stessi aprendo una porta e ti facessi un giro in strada per poi tornare di nuovo indietro, senza mai perdere il tempo”, racconta Alex Malheiros, bassista degli Azymuth. “È questo il nostro stile, che noi chiamiamo ‘Samba Doido’, cioè ‘samba pazza’. Una musica che mantiene come base il ritmo della samba per diventare poi più elaborata, suonata con strumenti che non sono quelli tradizionali”.
  
Ivan Conti Mamão alla batteria, Alex Malheiros al basso e José Roberto Bertrami alla tastiera sono i componenti degli Azymuth.
Iniziano le loro carriere individuali negli anni Sessanta nella scena emergente di jazz e bossa nova di Rio, vivendo nello stesso blocco bohemienne a Copacabana e suonando in piccoli bar come musicisti di sessione. Il tastierista e leader della band Bertrami aveva notato quanto bravo fosse Ivan Conti ‘Mamao’ come batterista, e quanto fosse fantastico Alex Malheiros con il suo nuovo basso elettrico, e li invita a registrare con lui: il loro primo pezzo di lavoro insieme prendeva il nome di Group Projeto 3, nel 1968. 
Os músicos inauguraram o Canecão tocando em grupos diferentes e formaram uma banda chamada Grupo Seleção, tocando em várias casas noturnas, no Rio de Janeiro, sua mistura de jazz , samba, funk e rock e passaram a participar de gravações em estúdios com diversos cantores e orquestras.Formano una band chiamata Grupo Seleção, suonando in diversi locali notturni a Rio de Janeiro, il loro mix di jazz, samba, funk e rock, e iniziano a registrare in studi con diversi cantanti e orchestre. Entretanto, eles não estavam satisfeitos em simplesmente sentar ao redor, jogar poker e ensaiar.Tuttavia, non erano soddisfatti semplicemente di sedersi, giocare a poker e provare. A recém-formada banda estava disposta a continuar a fazer shows ao vivo e gravar suas músicas, sempre que possível. La band appena formata era disposta a continuare a esibirsi dal vivo e registrare le loro canzoni ogni volta che fosse possibile.

Erano i primi anni Settanta prima che loro iniziassero davvero a provocare scalpore.
Marcos Valle invita loro a registrare una traccia LP in tributo al grandioso pilota di Formula 1 Emerson Fittipaldi (O Fabuloso Fittipaldi). Dopo il successo del disco in Brasile, chiesero a Marcos se avessero potuto utilizzare il titolo della traccia (‘Azimuth’) dell’ EP come loro nome, e il resto è storia! A questo punto degli anni Settanta, la loro produzione musicale era enorme – l’appartamento di Bertrami a Laranjeiros era il centro di un’industria di produzione stupefacente, precorritrice dei tempi. Joe Davis della Far Out Recordings, che aveva ascoltato parte di questo materiale, descriveva una canzone degli inizi degli anni Settanta come “selvaggia, roba astratta, paragonabile a nessun’altra cosa ascoltata in giro in quel periodo”.

La loro prima registrazione sotto il nuovo nome è stato un EP di 4 tracce con Polydor, utilizzata in una popolare soap opera – in Brasile, questa è quasi una garanzia di successo per un disco. A questo è seguito il loro primo LP con l’etichetta Som Livre e ‘Linda De Horizonte’ (utilizzata in un’altra soap). Questo LP è caratterizzato dai classici come ‘Manha’ (uno standard nella scena dei club di Londra) e ‘Faca De Conta’. Il suono unico degli Azymuth era nato.
Il secondo album ‘Agua Nao Come Mosca’ fu un successo ancora più grande. Fu anche distribuito negli USA e in  Giappone con la Atlantic Records, registrando un’attenzione mondiale.
Questo LP ha portato ad un accordo con l’etichetta jazz americana Milestone Records.
Nel 1979 la loro prima pubblicazione con la Milestone, ‘Light As A Feather’ diventa uno degli LP più venduti dell’anno. Contiene il singolo disco/fusion diventato hit mondiale  ‘Jazz Carnival’, il quale ha venduto più di mezzo milione di copie a livello internazionale, ed è rimasto nella classifica delle Top 20 UK per otto settimane.

“Jazz Carnival è un brano che suoniamo sempre volentieri. È un pezzo spontaneo, vero. L’unica intenzione alla base era: ‘facciamo un po’ di swing per fare felici le persone”, ricorda Conti. “Non siamo diventati ricchi con questa canzone, ma siamo comunque orgogliosi di aver reso qualcuno contento con la nostra musica”.
“È un brano che è stato utilizzato moltissimo, anche nei film”, spiega Joe Davis. “La vicenda di Jazz Carnival è particolarmente strana, perché pur essendo una straordinaria hit, sia in Inghilterra che in Italia, non ha mai fruttato denaro alla band, chissà perché, forse per colpa di qualche personalità del music business o di qualche manager di quella che all’epoca era la loro etichetta”.

Gli Azymuth hanno continuato a registrare una serie di album con la Milestone nella metà degli anni Ottanta, incluso il cult classico ‘Outubro’ il quale sarà ristampato dalla Far Out Recordings nel giugno del 2016. In questo periodo gli Azymuth si confermano come una delle migliori jazz band al mondo, suonando nei festival jazz di Monterrey e Montreux e in posti attorno al mondo, lavorando con musicisti leggendari come Chick Corea, Joe Henderson, George Duke e Stevie Wonder.
Partecipano al Playboy JAZZ Festival, al Berkley Festival e al Concert Bay The Sea, al Washington Park Festival, al Circus Theatre nei Paesi Bassi, al Pallais di Londra, al Quartiere Latino-Berlino-Brasiliano-Fest-Athenas-Grecce, al Tijuana Jazz Festival, al Jazz Festival gratuito – Rio e San Paolo, Brahma Extra, Minister Shows e al progetto Pixinguinha. Em 86, a receptividade pela performance os torna capa das mais importantes revista de música dos Estados Unidos, como: Down Beat, Modern Drums e Guitar Player.
Nell’86, la ricettività per le esibizioni rende loro la copertina delle principali riviste musicali degli Stati Uniti, come Down Beat, Modern Drums e Guitar Player.

Questa notorietà mondiale è stata una sorpresa per la band – loro erano rimasti gli stessi ragazzi di strada di Rio che suonavano la loro musica, modellandola sulla MPB (Musica Popular Brasileira) con un tocco di jazz. Nel 1983 gli Azymuth erano al loro picco, e i tre membri del gruppo avevano iniziato le loro carriere da solisti. Però, i crescenti impegni da solisti del trio divennero un pesante fardello e nel 1987 gli Azymuth si divisero.

Il tastierista originale del complesso, José Roberto Bertrami, scomparso nel 2012 all’età di sessantasei anni, era dei tre quello con la carriera da solista più intensa, che poteva contare collaborazioni con grandi personalità della musica brasiliana e internazionale come Elis Regina, Milton Nascimento, Sarah Vaughan, Toninho Horta, Vinícius de Moraes.
In una breve fase (‘90-‘91), il tastierista Jota Moraes sostituisce J.R. Bertrami in due album e spettacoli internazionali. Sempre em tour pelos EUA e Japão, em 1994, o grupo volta a sua formação original, e gravam um CD pela Spot Lyght, com o título de Azymuth 21 ANOS no Rio deJaneiro. Sempre in tournée negli Stati Uniti e in Giappone, nel 1994, il gruppo ritorna alla sua formazione originale e registra un CD per Spot Lyght, con il titolo di  Azymuth 21 ANOS a Rio deJaneiro.

Passam a fazer tour anual pela Europa e Japão. Participam do North Sea Jazz Festival.Fanno un tour annuale in Europa e Giappone e partecipano al North Sea Jazz Festival. Fazem shows em Londres, Holanda , Estônia, Dinamarca, Grécia e Turquia.
Si esibiscono a Londra, Paesi Bassi, Estonia, Danimarca, Grecia e Turchia; alWorld Port Jazz Festival em Rotterdan e Estônia . World Port Jazz Festival a Rotterdan ed in Estonia. Em Pádova e Gúbio sempre participando de festivais.Partecipano ai festippp PPartecipano ai festival di Padova e Gubbio.
Il gruppo ha suonato in ogni casa dei Blue Note in Giappone, Italia e Stati Uniti.

Joe Davis della Far Out Recordings incontra, per la prima volta, gli Azymuth nello studio di registrazione per la sessione del progetto Friends From Rio, nel 1995 – erano stati invitati a suonare dal produttore brasiliano di Joe. Gli Azymuth erano stati i suoi miti musicali per 15 anni. S’incontrarono poco dopo, ad una cena nella casa dello stesso produttore a Santa Tereza, sulla sponda più esterna di una delle tante favelas di Rio. La festa subito confermò i leggendari appetiti dei ragazzi degli Azymuth per dissolutezza e baldoria: avevano lasciato il loro comportamento sorprendentemente riservato e professionale in studio la settimana prima.

A metà degli anni ’90 gli Azymuth erano ancora visti come piuttosto anticonformisti e distaccati dal resto dell’industria musicale brasiliana – i loro connazionali avevano quasi paura di affrontarli, data l’influenza e la reputazione che avevano costruito negli anni ’70 e ’80.

Erano contenti di suonare come session men per una serie di produttori in visita (l’ultimo dei quali è Joe Davis), che ha effettivamente rinunciato all’industria mainstream.
Joe, però, arriva con una missione, con lo zelo del fan: era determinato a convincerli a registrare per la sua etichetta. Riesce a convincerli della loro importanza internazionale al di là della scena dello studio di Rio e, infine, a registrare nuovi album per la Far Out Recordings.
Joe voleva ricreare quel suono classico e l’atmosfera degli anni ’70 e dei primi anni ’80 dei dischi che acquistava da anni.

Tornati in studio, la loro spontaneità ha scioccato Joe – non era mai stato abituato a lavorare con artisti così prima. I loro dischi sono stati davvero (e lo sono ancora) fatti sulla spinta del momento- “quando sono pronti a partire, vanno” come dice Joe. Sono abbastanza capaci di tirar fuori tre nuove tracce che troveranno la loro strada nel prossimo album in un’ora, anche dopo diverse ore di pontificazione improduttiva. Nel 1996 il risultante album “Carnival” è stato pubblicato con grande successo di critica: un gradito ritorno al meglio della creatività della band.
Da quel momento, gli Azymuth hanno registrato sette nuovi album per la Far Out Recordings: ‘Woodland Warrior’ (1998), ‘Pieces of Ipanema’ (1999), ‘Before we Forget’ (2000), ‘Partido Novo’ (2003) ‘Brazilian Soul’ (2004) ‘Butterfly’ (2008) and ‘Aurora’ (2011). Sono anche stati remixati da alcuni tra i migliori remixers nel mondo, dj affiliati alla Far Out Recordings tra cui: Theo Parrish, Mark Pritchard, 4hero, Peanut Butter Wolf, Kirk Degiorgio, Paul White, Zed Bias, Mark E, Yam Who, Ashley Beedle, Jazzanova, Mr Beatnick, London Elektricity e Roni Size.

Em 2005 o grupo Azymuth fez shows na Grécia, Scandinavia, Estocolmo, Roma (Blue Notes), Ferrara e Viena.Nel 2005 il gruppo Azymuth si è esibito in Grecia, Scandinavia, Stoccolma, Roma (Blue Notes), Ferrara e Vienna. Fizeram no último ano o festival de Inverno de Garanhuns em Pernambuco, Festival de Jazz e Blues Rio das Ostras e Bank Boston no RJ , Festival de Inverno da Serra de Ibitipoca em Juiz de Fora.Hanno tenuto il Garanhuns Winter Festival a Pernambuco, Rio das Ostras Jazz and Blues Festival e Bank Boston a RJ, Serra de Ibitipoca Winter Festival a Juiz de Fora. Participaram do projeto 3 Trios Mil Sons em S.Paulo no CCBB e o circuito SESC Instrumental no Rio e S.Paulo. Hanno partecipato al progetto 3 Trios Thousand Sons a S.Paulo presso CCBB e il circuito strumentale SESC di Rio e S.Paulo. O CD Brazilian Soul, lançado em 2005 foi para comemorar 30 anos do grupo e contou com alguns convidados, amigos durante a carreira: Roberto Menescal, Emilio Santiago, Fabíola, Leo Gandelmann, Márcio Lott, Chacal, Sidinho e muitos outros.Il CD Soul brasiliano, pubblicato nel 2005, è stato realizzato per commemorare il trentesimo anniversario del gruppo e includeva alcuni ospiti, amici incontrati durante la carriera: Roberto Menescal, Emilio Santiago, Fabiola, Leo Gandelmann, Márcio Lott, Jackal, Sidinho e molti altri.
Participaram do North Sea Jazz Festival em Cape Town.Nello stesso anno, hanno partecipato al North Sea Jazz Festival a Città del Capo. Representando o Brasil na comemoração de 10 anos da África livre em 2005.Hanno rappresentato il Brasile nella celebrazione dei 10 anni di Africa libera.
Em janeiro 2006 foi lançado o CD PURE uma compilação de músicas de todos CDs lançados pela FarOut nestes 10 anos de contrato.Nel gennaio 2006, sotto il titolo di CD PURE, è stata pubblicata una raccolta di brani di tutti i CD pubblicati da Far Out Recordings durante gli anni di contratto.

Sempre guardando oltre, l’ultimo album della band Fênix è stato pubblicato nel 2016 con grande successo di critica, con la sostituzione di Bertrami, alle tastiere e al pianoforte, con Kiko Continentino, un pianista, compositore e arrangiatore incredibilmente abile che, avendo lavorato con leggende brasiliane come Milton Nascimento e Gilberto Gil, è sicuramente un musicista degno di affiancare sia in studio che sul palcoscenico gli stimati membri originali degli Azymuth.

pubblicità
Tags
Show More
Back to top button
error: Content is protected !!
Close
Close