inediti 2020News 2020

Il giovane cantautore brindisino CEDRO pubblica il concept album “Fiorire, Sfiorire”

Condividi

La natura è da sempre una delle più grandi fonti d’ispirazione.
Il giovane cantautore Cedro, cresciuto tra le campagne rigogliose del brindisino, declama nel suo concept album il forte legame tra l’animo umano e l’universo naturalistico.

Quattro brani, uno per stagione, nei quali la poesia la fa da padrona
e si mescola alle sonorità ora dolci ora aspre della fisarmonica,
strumento-chiave dell’artista, già presentata in due stili diametralmente opposti nei singoli “Astronomia” e “Lontani”.

I testi delle canzoni contenute nell’EP evidenziano la sensualità e la maternità della natura, che tinge le parole con i colori delle foglie autunnali, del mare al tramonto, del cielo notturno e degli alberi di limone. Altro tema centrale è l’amore, un unico amore, la cui storia è raccontata passo passo nel percorso delineato dalla tracklist.

Alle composizioni stagionali si aggiunge anche “Lontani”, brano uscito il 22
giugno e che rappresenta per Cedro la quinta stagione del 2020: il lockdown.

Registrato e prodotto da Trulletto Records.
Chitarre di Sebastiano Lillo, contrabbasso e percussioni di Carletto Petrosillo.
Missaggio a cura di Paolo Palmieri.
Artwork di Domenico Perulli, grafiche a cura di Roberto Antonacci.

Pierpaolo Mingolla è un fisarmonicista, scrittore e cantautore salentino classe ’93. Sin da piccolissimo si affaccia al mondo della musica e della scrittura, collezionando riconoscimenti in svariati concorsi letterari nazionali per poi pubblicare il libro “La penna è la mia voce” (2013, Terre Sommerse) e l’eBook “Gocce” (2020, Writers Editor).

All’età di 16 anni imbraccia la fisarmonica, strumento tradizionale della sua terra, affascinato anche dalla musica di grandi cantautori italiani quali De André, De Gregori e Capossela. Nel 2016 diventa fisarmonicista de “I Maltesi”, tributo pugliese a Fabrizio De André rinomato in tutta Italia.

L’intensa attività musicale funge da ispirazione per CEDRO che nel 2017 trova la sua personale forma espressiva, caratterizzata da sonorità prevalentemente acustiche e da un linguaggio spiccatamente poetico,
con un tocco moderno e a tratti sperimentale.

Nel 2019 esordisce con “Cedrata”, brano molto lontano dalla sua identità, che viene ripresa e sviluppata al meglio l’anno successivo con i singoli “Astronomia” e “Lontani”. Nel 2020 conquista il terzo posto al premio “Musica e Parole” di Palco d’Autore, esibendosi all’Arena del Mare
di Salerno.
Il suo primo EP “Fiorire, sfiorire”, uscito il 28 settembre 2020, è stato interamente registrato e prodotto da Trulletto Records.


FACEBOOKINSTAGRAM YOUTUBESPOTIFY

Show More
Back to top button
error: Content is protected !!