Inediti 2023News_2023

“Susanna” è il nuovo singolo di MARTA DELL’ANNO – compositrice, autrice, violista e cantante, spirito libero della musica indipendente italiana.

Condividi

Foggiana di origine ma parigina di adozione, Marta dell’Anno vanta numerose collaborazioni in Italia e all’estero, viaggiando a una media di più di duecento concerti all’anno.

Tiene laboratori di canto tradizionale del Sud Italia, con particolare attenzione rivolta al territorio foggiano e al suo dialetto, in Francia, Inghilterra, Spagna ed Italia, raccontando, assieme ai significati dei canti, il contesto storico di origine, la devozione alla Madonna avvolta da Sette Veli, la storia e le leggende della città.

Scrive i suoi testi in quattro lingue, imparate grazie ai numerosi viaggi e ai periodi di vita all’estero in Nuova Zelanda e in Spagna, a Barcellona. Musicalmente parlando, il suo stile si contraddistingue per una originale commistione tra folk, jazz, world music e cantautorato. Il tutto in perfetta simbiosi con la propria anima musicale curiosa e cangiante.

“Susanna” è la prima anticipazione dal nuovo album dell’artista pugliese, “Tempo – di Metamorfosi, di Sante e di Madonne”, in uscita a fine ottobre per la ruspante Controra Records, in streaming, digital download e compact disc.

A parlarcene è la stessa Marta dell’Anno:

É una passeggiata autunnale nel Parco della Villette, a Parigi, a ritmo lento, con una piccola grande donna di ancora pochi anni, in cerca di foglie morte, ma con un’anima vivissima.

Susanna è stata concepita dall’altra parte del Pianeta (dall’Oceano, o più lontano), nata in una notte di luna piena, è uno spirito libero irraggiungìbile, è ancora una bambina, che ha bisogno di poche cose, ben precise, per poter stare bene.

La tengo per mano, una mattina di Ottobre invece di lasciarla all’asilo, per non so quale mal di pancia al risveglio, sparito poco dopo. Abbiamo gonne a fiori e stivaletti, non parliamo molto, ho poco più che trent’anni.

Nel pomeriggio quella passeggiata diventa una canzone-Donna, Madre e figlia allo stesso tempo, Madonna e Santa, una fotografia che sta per essere scattata, con gusto e curiosità.

Tutte le vite cominciano in due e dentro l’Utero-Santuario di una Madre inizia la nostra solitudine creativa.

Susanna sorride, una fossetta e il Canale alle spalle.

“Chiunque abbia avuto l’avventura di doppiare il capo dei trent’anni, sa quanto sia stato faticoso, aspro ed eccitante scalare il monte che dalle pendici dell’infanzia sale sino alla cima della giovinezza.” Goliarda Sapienza (1924-1996)


CREDITS
Testo e musica di Marta dell’Anno
Viola e voce: Marta dell’Anno
Arrangiamento e chitarre: Andrea Marchesino
Pianoforte: Giulia Grassi
Basso elettrico: Danilo Gallo
Batteria: Bernardo Guerra
Contrabbasso: Andrea Resce
Tromba: Daniele Nocella
Trombone: Giorgia Capovivo

Registrato presso Le Batiskaf di Nantes con Leonard Mule, Studio Catalea di Roma con Walter Laureti, Croma Production Studio di Foggia con Feliciano Chiriaco
Missato da Leonard Mule
Masterizzato da Phase Mastering
Distribuito da

Registrato tra Nantes, Roma e Foggia, “Susanna” è disponibile dal 29 settembre sulle principali piattaforme di smistamento digitale.

Nel brano, importanti musicisti come Andrea Marchesino alle chitarre (che ha arrangiato e prodotto il nuovo album assieme a Marta dell’Anno), Danilo Gallo dei Guano Padano al basso elettrico, Bernardo Guerra (batterista di Stefano Bollani) e Giulia Grassi al pianoforte.

Lasciatevi cullare dal cantautorato vivido di Marta dell’Anno, e buon ascolto!

“Susanna” è il nuovo singolo di Marta dell’Anno, compositrice, autrice, violista e cantante, spirito libero della musica indipendente italiana.

Foggiana di origine ma parigina di adozione, Marta dell’Anno vanta numerose collaborazioni in Italia e all’estero, viaggiando a una media di più di duecento concerti all’anno.

Tiene laboratori di canto tradizionale del Sud Italia, con particolare attenzione rivolta al territorio foggiano e al suo dialetto, in Francia, Inghilterra, Spagna ed Italia, raccontando, assieme ai significati dei canti, il contesto storico di origine, la devozione alla Madonna avvolta da Sette Veli, la storia e le leggende della città.

Scrive i suoi testi in quattro lingue, imparate grazie ai numerosi viaggi e ai periodi di vita all’estero in Nuova Zelanda e in Spagna, a Barcellona. Musicalmente parlando, il suo stile si contraddistingue per una originale commistione tra folk, jazz, world music e cantautorato. Il tutto in perfetta simbiosi con la propria anima musicale curiosa e cangiante.

“Susanna” è la prima anticipazione dal nuovo album dell’artista pugliese, “Tempo – di Metamorfosi, di Sante e di Madonne”, in uscita a fine ottobre per la ruspante Controra Records, in streaming, digital download e compact disc.

A parlarcene è la stessa Marta dell’Anno:

É una passeggiata autunnale nel Parco della Villette, a Parigi, a ritmo lento, con una piccola grande donna di ancora pochi anni, in cerca di foglie morte, ma con un’anima vivissima. Susanna è stata concepita dall’altra parte del Pianeta (dall’Oceano, o più lontano), nata in una notte di luna piena, è uno spirito libero irraggiungìbile, è ancora una bambina, che ha bisogno di poche cose, ben precise, per poter stare bene.

La tengo per mano, una mattina di Ottobre invece di lasciarla all’asilo, per non so quale mal di pancia al risveglio, sparito poco dopo. Abbiamo gonne a fiori e stivaletti, non parliamo molto, ho poco più che trent’anni. Nel pomeriggio quella passeggiata diventa una canzone-Donna, Madre e figlia allo stesso tempo, Madonna e Santa, una fotografia che sta per essere scattata, con gusto e curiosità.

Tutte le vite cominciano in due e dentro l’Utero-Santuario di una Madre inizia la nostra solitudine creativa.

Susanna sorride, una fossetta e il Canale alle spalle.

“Chiunque abbia avuto l’avventura di doppiare il capo dei trent’anni, sa quanto sia stato faticoso, aspro ed eccitante scalare il monte che dalle pendici dell’infanzia sale sino alla cima della giovinezza.” Goliarda Sapienza (1924-1996)

Registrato tra Nantes, Roma e Foggia, “Susanna” è disponibile dal 29 settembre sulle principali piattaforme di smistamento digitale.

Nel brano, importanti musicisti come Andrea Marchesino alle chitarre (che ha arrangiato e prodotto il nuovo album assieme a Marta dell’Anno), Danilo Gallo dei Guano Padano al basso elettrico, Bernardo Guerra (batterista di Stefano Bollani) e Giulia Grassi al pianoforte.

Lasciatevi cullare dal cantautorato vivido di Marta dell’Anno, e buon ascolto!


FACEBOOKINSTAGRAM

Mostra di più
Pulsante per tornare all'inizio
error: Content is protected !!