BandLive News

[Biografia] SHOES’s KILLIN’ WORM: tendenza alla psichedelia con sound dal carattere “onirico”

Condividi

posati skw

L’anno era il 2004, un inverno di poesie, vino e chitarre, in una macchina parcheggiata sotto la notte. Due amici, Marco e Luca, le loro acustiche incastrate tra i sedili ed un walkman scassato per registrarle.

Gli Shoe’s Killin’ Worm (“la scarpa sta uccidendo il verme”) nascono così. Il nome salta fuori da una sorta di esperimento dada, tagliando e incollando insieme titoli di brani di Charlie Parker, sparsi sulla schiena di un pianoforte.

La prima formazione, priva di sezione ritmica, si basava sulla fusione di melodie pianistiche jazzate, calate nell’atmosfere noise delle chitarre di Marco e nelle dissonanze vocali di Luca, con una vasta presenza di elettronica minimale.

Con l’arrivo nel gruppo dei nuovi componenti, la band si è arricchita di una marcata spinta ritmica e di una ancor più intensa tendenza alla psichedelia.

Il risultato è un sound dal carattere “onirico”, caratterizzato da strutture compositive che non sfociano necessariamente nella breve forma canzone, né in chilometriche ed auto-referenziali esecuzioni strumentali. I testi, in italiano, toccano sia tematiche individuali che collettive.

I generi di riferimento sono il post-rock dei Sigur RosMum e Mogway, l’elettropop degli Air, l’elettronica di Bjork e il trip-hop dei Portishead e dei Massive Attack, l’indie-rock dei Motorpsycho e dei Radiohead.

In dieci anni di attività, gli Shoe’s hanno diviso il palco con diversi gruppi della scena alternative rock italiana, quali Giardini di MiròOfflaga Disco PaxNomadiFolkabestiaBud Spencer Blues ExplosionPerturbazione99 Posse e con alcuni cantautori come Gatto PanceriLuca Sepe, Simone CristicchiIvan SegretoDiego MancinoAppino, Edda.

Inoltre, contano numerose partecipazioni a festival e concorsi, con ottimi riscontri di pubblico e critica:Premio della critica Gazzetta del Mezzogiorno a Spazio giovani 2005, vincitori del Giovinazzo Rock Festival 2006 e di Suoni a Sud 2007, selezionati da Demo RAI per il circuito Indie Rock nel 2008, selezionati nel 2010 da Puglia Sound per la produzione di un live con la supervisione di Vittorio Cosma, Riccardo Sinigallia e Stefano Senardi e, in ultimo, selezionati su oltre 1500 proposte per il premio Musicultura 2014.

Nel 2015 firmano per l’etichetta indie-rock Seahorse Recordings, per la quale pubblicheranno un LP, in uscita nell’aprile del 2016.

 

live skw

 

FACEBOOK  ICONA-WWW SOUNDCLOUD TWITTER  YOUTUBE  GOOGLE_PLUS

Review Overview

Tags
Show More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
error: Content is protected !!
Close
Close