CantautoriLive News

[Biografia] PAOLO ACHENZA: “ritorna sulla scena con un lavoro discografico che guarda agli anni 70, ma con un suono più maturo e moderno”

Condividi

Paolo Achenza, classe 1964, è il primo degli artisti che l’attività dell’associazione culturale Fez di Bari produsse durante gli anni 90, attività che vide il coinvolgimento di musicisti, allora giovanissimi, quali Alberto Parmegiani, Gaeatano Partipilo, Gianluca Petrella, Fabio Accardi, Pippo Lombardo e moltissimi altri oggi protagonisti della scena jazz Italiana.

Paolo fu il primo che discograficamente entrò nel mercato musicale nel 1993 con un EP intitolato “Introducing The Paolo Achenza Trio”, seguirono poi l’album “Do It” che vedeva come ospite, la straordinaria partecipazione del sassofonista Afro Americano Greg Osby nel 1994 e l’album “Ombre” del 1997.

 

ACHENZA_00

Dopo l’ultimo album, Paolo ha avuto una lunga assenza dalla scena musicale, fatto salvo per alcune partecipazioni in dischi di altri autori e qualche concerto. Ma la musica ha continuato ad alimentare la sua creatività, e nel 2014, grazie alla lunga amicizia con Antonio Martino (tra i fondatori del Fez) che nel frattempo aveva creato l’etichetta A.MA Records,  insieme producono un singolo, uscito solo in vinile intitolato “Paolo Achenza 4″.

Questo singolo è il preludio al nuovo album in uscita a Giugno 2016, che stilisticamente propone una miscela di funk e soul jazz alla quale il musicista ci ha abituato sin dagli esordi della sua carriera. Questo lavoro discografico, guarda agli anni 70, ma con un suono più maturo e moderno e vede la partecipazione di Richard Sinclair (Caravan, Heathfield and the North, Camel) alla voce sulla title track “Branches”.

 

 

 

 

Riferimenti

FACEBOOK

 

Review Overview

Tags
Show More
Back to top button
error: Content is protected !!
Close
Close