CantautoriLive News

[Biografia] ALESSANDRO CAMPOBASSO: Jazz drummer “Unconditioned”

Condividi

Alessandro Campobasso classe 1984, inizia lo studio della Batteria all’età di 16 anni da autodidatta; dopo due anni si iscrive presso la scuola di musica “Il Pentagramma” di Guido Di Leone a Bari nella ALEX_02quale frequenta i corsi di batteria e musica d’insieme.
Inizialmente matura numerose esperienze in svariati ambienti musicali con il Mister Wilson Quartet, tra cui l’apertura dei concerti di Quintorigo feat. Maria Pia De Vito (Alterfest 2010), Tuck & Patty (Capurso), Simona Bencini trio (Festival di Musica Andriese), ed il Music Italy Show (Bologna).
Nel 2007 si iscrive presso il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari per approfondire lo studio del linguaggio jazzistico, conseguendo nel 2011 la laurea di primo livello in Musica Jazz con il massimo dei voti.

Nel 2009 con il Mister Wilson Quartet realizza l’album autoprodotto “Ultimi Stadi Giovanili” con il quale vince i concorsi “Music Dreamers vol.4” e “Hot Muzik selection vol.1” per l’inserimento di brani inediti rispettivamente nelle compilation “Hit Mania Champions 2012” (Universal Music) e “Hot Muzik selection vol.1” (Sony Music). Sempre nel 2009 suona nel disco della cantante Ebe Guerra “Between Two Blondes” special guest Renato D’Aiello prodotto dalla Four Records.

Nel 2010 realizza con il gruppo rock Dopolavoro Ferroviario le musiche per il cortometraggio “La Rivoluzione Russa” prodotto dall’Accademia del Cinema dei Ragazzi a Enziteto (BA).

Nel 2011 ha tenuto il Workshop di Batteria “Drum’n’Roll” presso il negozio di strumenti musicali “Migailo” di Monopoli (BA) e la Lezione Concerto “What is this thing called standard” presso la scuola di musica “Il Pentagramma” di Bari.

Nel 2012 ha accompagnato come batterista la Masterclass del bassista Massimo Moriconi durante il Bari Bass Day presso la Music Academy Bari.

Nel 2013 vince con il suo quartetto il primo premio assoluto del Multiculturita Europe Contest tenutosi durante il Multiculturita Jazz Festival. Con lo stesso quartetto è finalista del Jimmy Woode European Award tenutosi durante il Tuscia in Jazz Festival, e, sempre nello stesso anno, apre il concerto di Peter Bernstein durante il Triggiano Summer Jazz Festival.

Nel 2014 registra il suo primo disco“Unconditioned”, come leader e compositore, edito dalla Four Records e distribuito in tutta Italia da Master Music.

Ha suonato in diversi Festival come Gezziamoci, Jazzit Fest, Multiculturita Jazz Festival, Triggiano Jazz Festival, Tuscia in Jazz Festival, Jazzup Festival.

Attualmente suona e collabora in diversi progetti, stabili e non, ed è attivo come compositore ed insegnante.

 

 

Riferimenti:

 

FACEBOOK  ICONA-WWW

 

 

 

 

Review Overview

Tags
Show More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
error: Content is protected !!
Close
Close