[Report&Photo] NOA: con le sue straordinarie capacità vocali e di interprete, affronta i temi più impegnativi di oggi

Condividi

Alberobello, 10 luglio 2018 –  Con gran piacere ed onore il Bari in Jazz 2018 ha ospitato nella splendida cornice dei trulli di Alberobello la nota cantante israeliana NOA  famosa, oltre per le sue doti artistiche e vocali, per il suo impegno pacifista e per aver cantato Beautiful That Way, tema principale della colonna sonora del film La vita è bella di Roberto Benigni.

 

La cantante israeliana è stata nominata Commendatore della Repubblica Italiana dal Presidente Mattarella e ora torna nello Stivale per un concerto incentrato sull’ultimo disco Love Medicine, del 2015.

Achinoam Nini – questo il vero nome dell’artista 48enne – ha proposto le tracce dell’album assieme a brani dal vecchio repertorio, accompagnata dal fidato collaboratore Gil Dor alla chitarra.

 

 

Oltre alle sue composizioni originali e gli arrangiamenti musicali del suo partner storico,il chitarrista Gil Dor, ha esibito un brano di Pat MethenyEthernity and Beauthy ” di cui Noa ha scritto il testo, una versione in ebraico della famosa “Paz” di Gilberto Gil ed un brano del noto cantautore spagnolo Joachim Sabina.

Ha riproposto alcune delle canzoni napoletane contenute nel precedente album “Noapolis” e alcune novità assolute come la riproposizione di alcune sonate di Bach, adattate e presentate con modo scherzoso e ironico.

Noa ha affrontato i temi più impegnativi di oggi : l’emigrazione, la violenza sulle donne, la libertà, la giustizia, la pace tra i popoli e non solo tra Israele e Palestina, tema sul quale si è spesa molto in prima persona.

 

Un live su cui ha ripercorso le canzoni più amate della sua carriera, mettendo in risalto le straordinarie capacità di interprete, conquistando il numeroso pubblico accorso con la sua voce angelica e la sua presenza scenica magnetica.

Alessandro Lonoce
Gallery completa by © Alessandro Lonoce

 

Credits: si ringrazia l’ufficio press di Bari in Jazz per la gentilissima disponibilità al servizio e la perfetta organizzazione dell’evento.