[Report&Photo] COSMO FA BALLARE BARI FINO AL MATTINO CON IL SUO “COSMOTRONIC TOUR” !

Condividi

“Demodé Music Club”  Modugno (Ba), 21 aprile 2018 –  Reduce da sold out in tutta Europa e nei più grandi club italiani, Marco Jacopo Bianchi, in arte Cosmo, torna a Bari e registra anche qui il tutto esaurito per lo show del suo “Cosmotronic Tour”: un vero e proprio party itinerante, con al centro la sua musica e quella dei tanti ospiti che animano tutte le serate, pensato appositamente per far ballare il pubblico fino alle luci dell’alba.

L’ultimo album intitolato appunto “Cosmotronic”, uscito il 12 gennaio scorso, è un lavoro che al suo interno contiene due anime, una più cantautorale, dai testi profondi, e una con un sound più da club che si concentra attentamente su una musicalità coinvolgente. Cosmo si è allontanato dai suoni ultra noti dei synthpop 80s, per spingersi invece sull’elettronica più pura, quella dell’house e della techno, ripresa direttamente dagli anni ’90 e dagli anni 2000.

 

Il cantautore ha scelto di coinvolgere anche il progetto “Ivreatronic”, collettivo di dj e produttori eporediesi di cui lui stesso fa parte. Apre il concerto infatti il live set di Enea Pascal che riscalda l’atmosfera e la prepara all’inizio della vera festa. Cosmo sale sul palco con una giacca a verde fluo, mentre sulla folla vengono sparati tantissimi coriandoli colorati, e parte con Bentornato (anche la opening track dell’album), il manifesto programmatico del suo nuovo progetto discografico, seguito da Le voci e Dicembre, brani che invece fanno parte del precedente album “L’ultima festa”. Si torna poi al presente con Tutto bene e Quando ho incontrato te, insieme con il singolo attualmente in rotazione radiofonica che ha già superato il milione di streaming su Spotify, Tristan Zarra, e infine Ho vinto.

Il live viene enfatizzato anche da un set up di luci molto diverso e lontano da quello dei normali concerti pop, che non mira a illuminare molto i musicisti, ma a far sì che questi appaiano e scompaiano di continuo in modo tale da mettere al centro la musica, la vera protagonista dello spettacolo. Dopo un intermezzo tecno totalmente curato dal sottoscritto in cui viene messo al centro il tavolo per la consolle, si prosegue con i brani strumentali che fanno parte della seconda sezione del disco: Ivrea/Bangkok, Barbara, Attraverso lo specchio, La notte farà il resto, per poi passare a Le cose più rare, brano estratto da” Disordine” (album di esordio da solista di Cosmo) e Tu non sei tu tornando al mondo di COSMOTRONIC.

 

Chiudono il live Sei la mia città, il singolo-tormentone pubblicato la scorsa estate, L’amoreAnimali e finalmente Turbo, altro brano di grande successo che per la quarta volta consecutiva ha lanciato il dj e producer di Ivrea nella top 50 dei brani più passati dalle radio italiane. Si arriva al gran finale con “L’ultima festa”, la hit più famosa di Cosmo e title track del suo secondo progetto da solista certificato disco d’oro, durante la quale si tuffa sul pubblico arrivando fino in fondo al locale per poi farsi accompagnare sul bancone e bere una birra.

Una volta poi riportato sul palco rotolando tra le mani dei presenti in pista, ringrazia tutti i suoi compagni di avventura e lascia spazio a un duo leccese che ha spopolato a Berlino, suoi grandi amici: Underspreche, un progetto che si addentra nella musica sperimentale cercando di portare poliritmi indiani e africani nel mondo di 4/4 mescolandole alla voce operistica femminile o ad altre rielaborate, provenienti da diversi mondi e culture.

Guardare fissi il palco non è possibile. Bisogna perdersi nel flusso delle tracce di Cosmotronic e dimenarsi ballando senza un domani.

“C’è molta empatia, siete grandi”!

 

VIRGINIA CAPOZZI

 

Gallery completa by © Virginia Capozzi

 

Credits: si ringrazia il press del Demodé Music Club  per la cortese  disponibilità e per la perfetta organizzazione dell’evento.