[Report & Photo] MICHELE BRAVI: Al Demodé Club porta una ventata giovanile di Pop italiano con “Anime di carta Tour”

Condividi

“Démodé Club” Modugno (BA), 12 novembre 2017  – Michele Bravi arriva al Dèmodè Club (Modugno) per il primo live barese della sua carriera in ascesa con “Anime Di Carta Tour” tratto dal suo ultimo album, appunto “Anime di carta”, che rappresenta un po’ il viaggio interiore compiuto in questi anni dall’artista e le canzoni sono come i capitoli di un libro, legate tra loro e finalizzate a ricercare nuovi equilibri e a trovare la strada di ritorno a casa.

Apre la serata una delle emergenti e giovanissime cantautrici italiane Federica Abbate, la quale oltre ad aver scritto e composto “Il diario degli errori” brano portato da Bravi a Sanremo 2017,  presenta con tanta emozione due suoi inediti “Fiori sui balconi” e “A me ci pensi mai”, seguiti da una cover di Marracash.

Sale sul palco tra il richiamo del pubblico intrepido Bravi avvicinandosi subito alla tastiera per l’intro di Nuove Pagine in pantalone e giacca neri con una camicia bianca lunga e larga. Senza lasciar tempi vuoti parte subito con “Tanto per cominciare”  e “Cambia” accompagnato da tre violinisti, un violoncellista, due chitarristi, un bassista e un batterista. Con “Diamanti” ha inizio la fan action realizzata ad hoc per l’occasione dalle più appassionate del giovane cantante umbro, le quali accendono le torce dei telefoni illuminando il palco e creando un’atmosfera suggestiva. Bravi allora concede qualche considerazione e ringrazia i presenti per essere lì, affermando “mi state facendo un regalo incredibile”.

Passa poi a presentare un brano mai sentito su nessuna piattaforma digitale e non inserito in alcun cd “Milano”, che racconta esser ispirata al giorno in cui, ormai trasferitosi  dal suo piccolo paesino natio a Milano, si ritrovò a riflettere sulla sua vita appoggiato a un semaforo sotto la pioggia. Il suo intento, sostiene, è quello di vedere la reazione del pubblico a un suo “prodotto” totalmente nuovo, per potersi gustare tutte le facce che riesce a captare da lì su. Così avviene nel resto del live anche per le canzoni “Presi male” e “Il sole contro”.

 

 

Bravi dimostra di essere un ragazzo d’oggi, tipicamente influenzato dalla globalizzazione e affascinato dalla lingua straniera: si esibisce infatti anche con brani in inglese “The days”, “Sweet suicide”, “Big dreams and bullet holes”, tratti dal suo precedente EP “I hate music”, e una cover versione lenta di “Bad Romance “ di Lady Gaga in cui si siede all’estremità del palco cercando il contatto con il pubblico. Lascia una sola volta la sua band ad allietare l’attesa  durante il suo cambio d’abito. Torna poi al centro dello stage con indosso una maglietta nera e una giacca di pelle colorata arricchita da lunghe frange nere sulla schiena e sulle maniche, proseguendo con i pezzi “Il punto in cui ti ho perso”, “Chiavi di casa” e “Andare via” e utilizzando anche per piccole strofe un megafono.

Arriva poi la canzone con cui ha vinto XFactor 2013 scritta per lui dal grande Tiziano FerroLa vita e la felicità” durante la quale scambia sguardi e sorrisi complici con i suoi fans che misti ai tanti ricordi e alle forti emozioni fanno scendere qualche lacrimuccia al loro beniamino. Dopo di che giunge il “momento furto”, come lo definisce lui stesso, in cui si allontana dal suo genere pop commerciale regalando un’altra cover, “Chic” di Izi, in duetto con la sua cara amica Federica Abbate. Il brano forse più atteso da tutto il parterre arriva con “Il diario degli errori” per il quale Bravi scende dal palco aggrappandosi alla transenna per avvicinarsi e sentire il calore dei presenti, che intanto alzano in aria degli origami da loro preparati, simbolo dell’album.

Alla fine della canzone le fan delle prime file urlano in coro “Sei bellissimo” e lui risponde loro ironicamente che sarà pure bellissimo ma “stasera sono un po’ tamarro con questa giacca”, muovendo le braccia come fossero ali. Termina il live con il brano più movimentato e coinvolgente del suo cd “ Solo per un po’ “ con il quale il pubblico si scatena un’ultima volta saltando e gridando con il cantante che porge loro il microfono per renderli i veri protagonisti di quel momento speciale. A loro volta i fans dedicano lui dei fogli con su scritto “CONTINUA. GRAZIE MICHELE”.

Allora Bravi ringrazia nuovamente tutti coloro che hanno creduto in lui e hanno deciso di venire ad ascoltarlo, promettendo a se stesso che questa notte a Bari è stata la prima ma non l’ultima.

Manda un bacio volante e scende dal palco.

 

VIRGINIA CAPOZZI

 

Gallery completa by © Alessandro Lonoce

 

Credits: si ringrazia l’ufficio press (Valter Cirillo) del Demodé Club per la gentilissima disponibilità al servizio e la perfetta organizzazione dell’evento.