IndieLiveNews_2019Pop

[Report & Foto] I BOWLAND live, convincono tutti con la loro elettronica sperimentale iraniana e l’influenza occidentale !

Condividi

“Demodé Club” Modugno (Ba), 23 marzo 2019 – I BowLand, un trio di artisti che proviene dalla lontana Iran ma dalle influenze musicali molto più occidentali., sono artefici di un di un sound che, reduce dal successo del programma XFactor, ha entusiasmato i numerosi presenti nel Club barese, giunti da ogni parte della regione, per vedere dal vivo il trio.

Lei Low (Voce), Saeed Aman (Elettronica e chitarra), Pejman Fani (kalimba africana, scacciapensieri, percussioni, beatboxing umano) sono tre amici da ben 15 anni e giunti a Firenze per studiare, hanno sempre messo al centro la musica, dedicandosi a tempo pieno e in modo professionale alla loro musica.

Floating Trip” è il primo album che pubblicano, un suggestivo viaggio tra le sonorità acustiche del loro paese di origine e quelle elettroniche che hanno ereditato con la loro permanenze in Italia.

I Bowland, oltre ai loro albun di inediti, sono riusciti a trasformare una serie di cover in un personalissimo ed distinguibile mood personale, con ottime capacità di ri-scrittura dei brani e quasi a farli propri.

Il pubblico, entusiasta ed affascinato dai loro suoni personali e ricercati, ha accompagnato con gran interesse tutto il live, tornando a casa con la convinzione di aver assistito ad un live fuori dai soliti schemi del pop-italiano e convinti che ci sono ancora band, che riescono a fare di una cover un pezzo diversamente arrangiato ed efficace musicalmente.


EZIO FIORENZA

Photoset by: Alessandro Lonoce

Credits: si ringrazia VIVO Concertiper la cortese disponibilità al servizio e la perfetta organizzazione dell’evento.

pubblicità
Tags
Show More
Back to top button
error: Content is protected !!
Close