LiveNews_2019LivePuglia_2019

[Music&Arte Festival] Pronto il cartellone del “Mysterium Festival 2019” di Taranto e Matera, dal 27 marzo al 21 aprile

Condividi

Il “sacro” declinato attraverso tutte le possibili espressioni artistiche: cinema, musica, teatro, arte, cucina, letteratura, installazioni e performance.

Un programma ricco di eventi animerà le città di Taranto e Matera dal 27 marzo al 21 aprile, attraverso una serie di proposte aventi come tematica il “sacro” declinato attraverso tutte le possibili espressioni artistiche: dal teatro alla gastronomia passando attraverso cinema, musica, arte, letteratura, installazioni e performance.

Primo appuntamento mercoledì 27 marzo alle ore 21 alla Concattedrale di Taranto e giovedì 28 marzo alle 20.30 alla Cattedrale di Matera con il concerto di inaugurazione “La Messa da Requiem” di G. Verdi: soprano Silvia Dalla Benetta, tenore Raffaele Abete, basso Fabrizio Beggi, direttore Maestro Gianluigi Gelmetti, i maestri del coro Andrea Crastolla, Agostino Ruscillo e Annarita Di Giovine Ardito, il coro regionale Arcopu e l’Orchestra della Magna Grecia.

Il secondo appuntamento sarà con “La Messa da Requiem in re minore K626” di W. Mozart. Il soprano Giorgia Teodoro, il mezzosoprano Marta Pluda, il tenore Manuel Amati, il basso Rocco Cavalluzzi, il direttore Maestro Alvise Casellati, il maestro del coro Andrea Crastolla, L.A. Chorus e l’Orchestra della Magna Grecia porteranno il concerto sabato 30 marzo alle ore 20 nella città vecchia di Taranto, nella chiesa Madonna della Salute e domenica 31 marzo a Matera nella Chiesa di Sant’Agostino alle ore 19,30.

Il Mysterium Festival 2019 si arricchisce quest’anno di proiezioni filmiche in prima visione cinematografica per Taranto:

  • Ben is Back, film con Julia Roberts diretto da Peter Hedges, martedì 2 aprile al Teatro Orfeo alle ore 20, biglietto 5 euro.
  • Papa Francesco, Un uomo di parola, un film del 2018 diretto da Wim Wenders e scritto dal regista stesso insieme a David Rosier sarà proiettato lunedì 8 aprile al Teatro Orfeo alle ore 20,  biglietto 5 euro.

Entrambe le proiezioni saranno precedute da un dibattito cinematografico a cura del critico Guido Gentile.

Altra innovazione per la sesta edizione 2019 del Mysterium “Sweet Easter – una cooking class sui dolci tipici pasquali”. La chef e cake designer Teresa Doria mostrerà i deliziosi segreti di cucina mercoledì 3 aprile alle ore 18 da Baux Cucine, nella zona industriale di Faggiano.

“MaterElettrica”, Scuola di Musica Elettronica e Applicata del Conservatorio “R. Duni” di Matera, porterà nell’itinerario multimediale “ARTERIAE: L’ARTE DELLA RAMIFICAZIONE” dal 13 al 20 aprile al Castello Aragonese di Taranto, dalle ore 16.30 alle 20.30.

Dal 7 aprile al 12 maggio il Crac Puglia di Taranto presenterà il progetto “Carlo Lorenzetti. Piegare la luce”, mostra personale dell’artista a cura di Roberto Lacarbonara. CRAC Puglia incontra uno dei più grandi maestri italiani della scultura ripercorrendo circa trent’anni di produzione (1989-2018) attraverso una selezione di disegni, collage, rilievi metallici, graffiti e sculture.

 “Amore non amore” è il libro di Franco Marcoaldi, dedicato alla passione più inafferrabile e indefinibile tra tutte quelle che l’essere umano può provare. Sarà presentato sabato 13 aprile alle ore 20.30 a Palazzo Pantaleo di Taranto; l’autore sarà accompagnato dalla voce di Peppe Servillo e dalla chitarra di Cristiano Califano.

Protagonista ancora la musica domenica 14 aprile con “Rosso. Musiche da un’Europa errante”, un concerto voce e sassofono nella chiesa San Pasquale di Taranto alle ore 20.30. Luciano Biondini alla fisarmonica e Mosè Chiavoni al clarinetto e sax, presenteranno una nuova idea musicale, un  viaggio tra Italia, America e Mitteleuropa.

Senza passione non c’è una vita vera né una visione del futuro,  l’unico modo per non arrendersi a questa perdita è invocarla, provocarla, inseguirla, raccontarla. È quello che fa Paolo Crepet componendo un inventario di storie e riflessioni, che ruotano attorno a questa parola sacra, in tutte le sue accezioni e declinazioni. “Passione” di e con lo psichiatra Paolo Crepet si terrà lunedì 15 aprile alle ore 20.30 nell’ex Caserma Rossarol, accompagnato dal violino di Dino De Palma e dal pianoforte di Claudio d’Ippolito con musiche di Chopin, Debussy, Sarasate.

Una proposta originale arriva con “Vox” domenica 14 aprile nel Santuario di San Francesco da Paola di Matera alle ore 20.00 e lunedì 15 aprile nella chiesa Regina Pacis di Lama alle ore 20. Il fascino delle sonorità del quintetto di violoncelli il Venusia Cello Quintet, si fonde con l’incredibile vocalità del controtenore Antonio Giovannini, artista di fama internazionale, per una emozionante celebrazione della vox umana. Dal repertorio barocco alle musiche originali.

Tornano gli attesissimi “Tableaux Vivants” con la rappresentazione vivente dei capolavori di Caravaggio martedì 16 aprile al Castello Aragonese di Taranto dalle ore 20 alle 22.30 e mercoledì 17 aprile nella Chiesa Madre di Grottaglie a partire dalle ore 20.

L’ironia sarà la grande protagonista per “La Bibbia raccontata da Paolo Cevoli” mercoledì 17 aprile alle ore 21 al Teatro Orfeo di Taranto e giovedì 18 aprile alle ore 21 all’Auditorium Gervasio di Matera. Paolo Cevoli, comico noto anche per la sua partecipazione a “Zelig”, propone uno spettacolo-monologo

rileggendo a suo modo il “libro dei libri”, presentando alcuni grandi personaggi dell’Antico Testamento mettendo in evidenza le loro fragilità e incoerenze.

L’evento “Tessere d’arte nel borgo e nell’isola” arriverà a Taranto giovedì 18 e venerdì 19 aprile, una vera e propria “invasione d’arte” nel capoluogo ionico.

Nel Chiostro del Palazzo di città spettacolo di sabbia e musica con “Redemption” di Massimo Ottoni (sand artist) e Ilaria Paolicelli (vibrafono).

Nel museo MArTA ci sarà “Ura”, progetto d’esordio di uno straordinario duo che porta alla luce i legami possibili tra i repertori che navigano attraverso l’Adriatico unendo i Balcani e i Carpazi con le regioni del Sud dell’Italia. La voce di Maria Mazzotta si muove leggera e ricca di mille sfumature tra le lingue musicali delle due sponde mentre le note di Redi Hasa al violoncello propongono, ogni volta, una e mille soluzioni possibili alle melodie tradizionali.

Nel Castello Aragonese ci sarà “Requiem Opera 48 di G. Faurè” con il soprano Agnese Funari, il baritono Leonardo Galeazzi, il Coro della virgola e l’Orchestra della Magna Grecia.

Al Chiostro ex convento di Sant’Antonio ci sarà “Erodiade I” con Elisa Barucchieri e la Compagnia di danza ResExtensa per un assolo sofisticato e suggestivo in continuo alternarsi di gesti minimi e vertigine del corpo in omaggio al tema. Un lavoro intenso e unico quale l’immagine, il corpo e la parola si fondono in un’unica emozione forte e travolgente.

Al MuDi ci sarà “Live Picture: Beauty”, le più famose opere d’arte prenderanno vita in video-proiezioni, a cura di Rino Tagliaferro.

1° spettacolo 20.00 – 2° spettacolo 21.30.

Sabato 20 aprile a Palazzo Pantaleo sarà la volta dello spettacolo teatrale di e con Giovanni Guarino in collaborazione con la Cooperativa teatrale Crest.

Gran finale con il CONCERTO DI PASQUA domenica 21 aprile nella Cattedrale di San Cataldo di Taranto alle ore 20 con il controtenore Aurelio Schiavone, il soprano Valeria La Grotta, il soprano Maria Chiara Scarale, il baritono Luca Simonetti, il tenore Leopoldo Punziano, L.A. Chorus e l’Orchestra della Magna  Grecia diretti dal Maestro Piero Romano.

Nella circostanza sarà assegnato il PREMIO MYSTERIUM FESTIVAL, dedicato a personalità del mondo culturale ed imprenditoriale impegnate nel sociale. Il premio è stato realizzato per l’occasione e donato dall’artista Giulio De Mitri.

Il Mysterium Festival è patrocinato da Arcidiocesi di Taranto, Comune di Taranto e Orchestra della Magna Grecia in collaborazione con Mibac, Regione Puglia e le Corti di Taras. Sponsor: Ubi Banca, Fondazione Puglia, Baux Cucine, Programma Sviluppo, Chemipul, Interfidi, Comes Group, Varvaglione Vigne e Vini, Fondazione Oro6 per il sociale, Villa Verde, Feat Srl, Andriani Boutique, Associazione panificatori Taranto. Media partner: Mycicero.

La “Gold Card” consente con un costo di 40 euro di accedere a tutte le iniziative del Mysterium Festival usufruendo di servizi dedicati per la comunicazione e la partecipazione a tutti gli eventi in programma, garantendo posti nelle prime file.

Per biglietti e informazioni:

  • a Taranto presso Orchestra della Magna Grecia, in via Tirrenia n.4 (099.7304422), in via

Giovinazzi n.28 (cell. 392.9199935)

  • a Matera presso Orchestra della Magna Grecia, in via De Viti De Marco 13 (Tel. 0835.1973420).

 


www.orchestramagnagrecia.it

www.mysteriumfestival.it

mysteriumfestival.ta@gmail.com

Tags
Show More
Back to top button
error: Content is protected !!
Close