[Music Festival] Velvet Culture Festival: il programma definitivo della II ed. @ Lecce 22-25 dicembre 2017

Condividi

Velvet Culture Festival, il programma definitivo della seconda edizione a Lecce

 

Dal 22 al 25 dicembre 2017, la II edizione del festival culturale e ricreativo itinerante di Lecce

Edizione di svolta per Velvet Culture Festival. Da quest’anno la manifestazione si pregia della collaborazione e del sostegno della Regione Puglia.

Punta di diamante dell’edizione n. 2 del festival la presenza del discografico Giafranco Bortolotti e dei DJ icone della scena dance italiana Claudio Coccoluto e Daniele Baldelli. Tra gli altri ospiti: il tedesco Ben Klock, il rapper Nitro, il polistrumentista Massimo Amato, il pianista Theo Allegretti e il giornalista Damir Ivic.

Edizione n. 2 per il Velvet Culture Festival, manifestazione itinerante culturale e ricreativa che si terrà nelle location più suggestive di Lecce e provincia dal 22 al 25 dicembre 2017.

Nato dall’idea semplice ed ambiziosa idea di valorizzare la musica elettronica contaminata e contribuire alla destagionalizzazione del turismo del Salento, il festival, organizzato dall’Associazione Culturale Velvet, punta in alto con questa edizione 2017, raddoppiando il numero di giornate e triplicando il numero di eventi, offrendo quindi un programma più ricco e variegato a seguito dell’exploit della prima edizione. E per la fama degli artisti e relatori invitati, per l’inserimento di luoghi affascinanti che aprono in esclusiva per gli appuntamenti del festival, e ancora per l’attivazione di collaborazioni che supportano la realizzazione e l’arricchimento dell’offerta del festival.

 

Otto gli eventi ufficiali del festival, diurni e notturni, gratuiti e a pagamento, con oltre 20 ospiti tra musicisti, relatori, giornalisti, organizzatori di eventi, istituzioni, DJ e live performers appartenenti a ambiti stilistici affini, tra musica jazz, house, disco, hip-hop, techno, elettronica, elettroacustica, ambient e contemporanea. Il leitmotiv della nuova edizione si racchiude nella parola Increase, un invito rivolto alla città a vivere nuove esperienze ma anche un obiettivo dell’organizzazione, che punta a rendere la manifestazione accessibile e piacevole a un pubblico più eterogeneo e numeroso.

 

  

Tra gli ospiti ben quattro icone della cultura dance italiana e internazionale – i leggendari DJ italiani Claudio Coccoluto e Daniele Baldelli, il discografico Gianfranco Bortolotti, il DJ tedesco Ben Klock – e altri ospiti della scena elettronica, jazz e hip hop: i giornalisti Damir Ivic e Ennio Ciotta, il polistrumentista Massimo Amato, il discografico Ivo D’Antoni, il pianista Theo Allegretti, gli organizzatori di festival Dino Lupelli (Linecheck Festival), Marco Ligurgo (roBOt Festival) e Michele Casella (Loop Festival), il rapper italiano Nitro, il coordinatore di Puglia Sounds e Medimex Cesare Veronico, il musicologo e autore Giacomo Fronzi, l’attivista Vittoria De Franchis (Terraforma – Electropark Exchanges – Kepler 452b).

 

Accanto ai grandi nomi, Velvet Culture Festival ospiterà come di consueto artisti emergenti. Grazie alla collaborazione con l’etichetta discografica Pregnant Void, si esibiranno i talentuosi performers Simone Gatto, compositore e autore salentino proprietario di due label discografiche, e hi.mo, eclettico produttore nu-jazz di stanza a Glasgow, per un evento dedicato alla musica elettroacustica. Non mancheranno figure di lunga data del Salento come Gianni Sabato, resident del club Guendalina, poi Velvet Soundsystem, il duo resident del festival formato dal cultore Dodi Palese, insieme al DJ e collezionista Kosmiko, infine Cristian Carpentieri della crew Joyful Family.

 

Il fortunato connubio tra il grande repertorio musicale del festival e le magiche location del Salento è l’ingrediente principale del Velvet Culture Festival e del suo viaggio tra i luoghi più suggestivi del territorio. Quest’anno i centri toccati saranno LecceNardò e Maglie, le venue sono invece l’Open Space in Piazza Sant’Oronzo, il Saloon Keeper 1933, il WOMB, il Piano B, l’Alibi Creative Club, il Chiostro Dei Carmelitani, le Industrie Musicali e l’N30: una minuziosa opera di decentramento culturale e capillare volta a valorizzare centri abitati e storiche location, anche piccole e inutilizzate, con una programmazione musicale di qualità.

 

La manifestazione si avvale, per la prima volta, del sostegno della Regione Puglia – il festival è infatti vincitore PIN, iniziativa promossa dalle Politiche Giovanili della Regione Puglia e ARTI e finanziata con risorse del FSE – PO Puglia 2014/2020 Azione 8.4 e del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, e patrocinato dal Comune di Lecce e da Puglia Sounds, programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale.  Numerose le collaborazioni con realtà locali e nazionali che hanno contribuito alla realizzazione e alla diffusione del festival: lo sponsor Tuborg, i main partners Cantine Paololeo, New Bar Concept e Studio Legale di Francesca Conte, gli altri partners Ottica Rucco,  Briko Nardò, Linea Sanitaria, Cosma Pasticcerie e Spar Carni Nardò, e i media partners ufficiali Soundwall, Sentireascoltare, Ciccio Riccio, Danceland, Ondarock e Urkaonline. Presente inoltre il supporto proveniente da valide iniziative musicali e visive del territorio salentino, in particolare lo spazio culturale di fotografia contemporanea LO.FT, il festival Sottosopra Fest e l’iniziativa itinerante di valorizzazione del territorio Music Platform.

 

Il programma completo può essere esplorato sul sito del festival, www.velvetculturefestival.com, o sui canali social media Facebook e Instagram ricercando gli hashtag ufficiali di questa edizione: #VCF2017 #increase #velvetculturefestival.

 

VEN 22 DICEMBRE – DAY 1

 

Opening Conference 

Open Space, Piazza Sant’Oronzo (Lecce, dalle 16.00 alle 20.00)

Michele Casella, Cesare Veronico, Marco Ligurgo, Dino Lupelli“Il ruolo strategico di un festival per la crescita economica e sociale di un territorio”

Gianfranco Bortolotti “‘Il mestiere del discografico, dall’intuizione alla commercializzazione di brani e nuovi filoni estetici: strategie e retroscena del mercato italiano”

Damir Ivic“Hip Hop in Italia dal ’90 ad oggi: focus sui cambiamenti estetici, promozionali e sociali”

Claudio Coccoluto e Damir Ivic“Sentirsi o presumersi? Discutiamo la vera essenza dell’essere DJ”

Vittoria De Franchis e Ennio Ciotta“Underground: è mai esistito qualcosa che si può definire tale? Snodi su movimenti musicali e artistici dell’ultimo ventennio”

 

*******************************

 

 

The Intimate Jazz Room 

Saloon Keeper 1933 (Lecce – dalle 22.30)

Theo Allegretti, concerto contemporary jazz solo piano

 

The Ethno-Electronic Universe 

Piano B (Lecce – dalle 21.00)

Massimo Amato live, Ivo D’Antoni dj set 

 

My House Is Your House 

Alibi Creative Club (Lecce – dalle 23.00)

Claudio Coccoluto dj set, Kosmiko dj set

 

 

 

The Hip-Hop Potion 

WOMB (Lecce – dalle 21.00)

Nitro, Digital Jungle

 

*******************************

 

 

SAB 23 DICEMBRE – DAY 2

The Electroacoustic Music Experience 

Chiostro Dei Carmelitani, Nardò (Lecce – dalle 19.00)

Giacomo Fronzi e Simone Gatto presentano il libro ‘Heaven Inside Your Frequencies’ di Gatto; a seguire aperitivo+live performance elettroacustiche: Simone Gatto live, hi.mo live

 

*******************************

 

DOM 24 DICEMBRE – DAY 

Techno Immersion 

Industrie Musicali, Maglie (Lecce – dalle 23.00)

Ben Klock dj set, Gianni Sabato dj set

 

 

*******************************

LUN 25 DICEMBRE – DAY 4

Disco Boost 

N30 (Lecce – dalle 23.00)

Daniele Baldelli dj set, Velvet Soundsystem dj set, Cristian Carpentieri dj set

 

INFO e CONTATTI

 

Sito: http://www.velvetculturefestival.com/

Facebook: https://www.facebook.com/velvetculturefestival/

Instagram: https://www.instagram.com/velvet_culture_festival/

Evento ufficiale: https://www.facebook.com/events/504109633290707/

Email: press.velvetculture@gmail.com

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*