LiveNews_2019PopReportPhoto_2019

[Live Report&Foto] MALIKA AYANE festeggia i suoi primi dieci anni di carriera con l’ultimo album “Domino”, regalando un live elegante e coinvolgente!

Condividi

Teatro Team” Bari, 16 gennaio 2019 – Il Teatro Team di Bari è stato incantato dalle performance aeree e dall’eleganza di Malika Ayane durante la tappa del suo “Domino Tour”.

Malika nasce a Milano il 31 gennaio 1984 da padre marocchino e madre italiana. La sua formazione musicale ha inizio al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano dove dal 1995 al 2001 studia Violoncello. Parallelamente, fa parte dell’ensemble del Coro di Voci Bianche del Teatro Alla Scala in cui, oltre al ruolo di corista, esegue spesso parti da solista.

Successivamente, la cantautrice inizia a lavorare al suo primo progetto discografico che vede la luce nell’autunno del 2008 dal titolo Malika Ayane“. L’album, un progetto di Caterina Caselli, è un crocevia di talenti: Pacifico, Giuliano Sangiorgi e il Maestro Paolo Conte, che regala a Malika un brano inedito, “Fandango“.

Prima di questo live, dopo i vari progetti musicali e le grandi collaborazioni, Malika, reduce dall’ultima esperienza come attrice del musical “Evita”, per il quale ha recitato la parte della protagonista, è tornata nel panorama musicale con il suono nuovo lavoro discografico “Domino”.

Il senso del titolo Domino sta proprio nella volontà di considerarsi come un insieme di vari “pezzi” che, a seconda di come si intersecano, possono creare strutture ben differenti tra loro. Difatti, le canzoni sono proprio tasselli che messi insieme formano una composizione di melodie e sottofondi particolari, un quadro d’autore con rilegatura completamente elettronica ma allo stesso tempo con dei testi forti ed eleganti come il primo singolo “Stracciabudella” scritto di suo pugno con il musicista Shridhar Solanki, per raccontarci un pezzo di ognuno di noi (Stringimi più forte, forte da far male fino quasi a fondere. Se si può desiderare, io pretendo già).

La cantante, con sensualità e bravura, intrattiene e scherza con il pubblico, lo incanta con la sua inconfondibile voce perfetta, con giochi di luce e tanti cambi d’abito (dal vestito rosso, al pantalone stretto).

Lo stesso Maestro Paolo Conte, per definire il suo stile, ha dichiarato che: “il colore di questa voce è un arancione scuro che sa di spezia amara e rara”.

Oltre ai brani dell’ultimo disco, il “Domino tour” accompagna lo spettatore con i grandi successi da Tre cose”, a “Senza fare sul serio”, passando per “Ricomincio da qui”, “Feeling better”, “Controvento”.

Tra questi bellissimi brani, con un tocco di ironia, Malika si rivolge al pubblico e lo avverte “adesso abbassiamo le luci e potere continuate a piangere serenamente”. Ed così che, tutti, ma proprio tutti, nel silenzio, con gli occhi lucidi di storie vissute, abbandonano il cuore alla struggente malinconia di “E se poi” (Ma senza di noi, ho ancora quella strana voglia di sentirmi sola. Senza di noi, ma non da ora, se non altro per vederti andar via ancora. E se mai cercassi te, sarebbe per paura e la paura è sempre quella a vincere).

Dopo un vasto repertorio, Malika saluta il pubblico barese con “Adesso e qui” (Nostalgico presente), successo che gli è valso il terzo posto al Festival di Sanremo 2015, vincendo comunque il Premio della Critica “Mia Martini” (Forse è già domani e questo è solo un sogno e non è stato male. Se lo vuoi rimani e troveremo un senso a noi che non cambiamo più).

MAURIZIO TARANTINO

 

Photoset by: Alessandro Lonoce

 

Credits: si ringrazia il press (Mariagreca Colamartino) di Vurro Concerti srl per la cortese disponibilità al servizio e la perfetta organizzazione dell’evento.

Tags
Show More
Back to top button
error: Content is protected !!
Close