IntervisteLive News

[Intervista] GERARDO TANGO: Le mie Canzoni sono il mio Mondo

Condividi

Bindi 1

Abbiamo il piacere di scambiare due chiacchiere con GERARDO TANGO, cantantautore di Canosa di Puglia che da qualche anno ha preferito la carriera solista ed ha lanciato proprio in questi giorni il suo primo album di inediti “Una Donna”.

Nel pubblicare il album qual’è stato il percorso per raggiungere questo traguardo?

Ho fatto parte di un Gruppo I Mufla fino al 2013, scrivevamo canzoni, parecchie, poi il gruppo si è sciolto. Nel 2013 ho iniziato a scrivere mie canzoni o a riarrangiare quelle scritte coi Mufla. Nel 2015 ho vinto due Contest importanti per me: Duel Cantautori a Confronto a Torino, tra 112 cantautori da tutta Italia, e la prima edizione di “E Cantava Le Canzoni” di Valenzano. Tutto questo mi ha dato linfa per le registrazioni del mio primo album.

A quale “donna” ti riferisci nel tuo album?

Alla mia donna ideale, ma anche a tutte quelle che ho conosciuto e a tutte quelle che conoscerò. A quest’essere misterioso e bello con cui condividiamo il nostro percorso di vita.

Raccontaci se nei brani che compongono l’album esiste un filo conduttore comune e cosa vuoi raccontare?

No, non esiste un filo comune. Il filo comune è l’Amore e l’Essere sociale, l’uomo nella società.

Da band di cover a solista puro. Una scelta dovuta o non sentivi la necessit‡ di coinvolgere gli altri componenti con i quali abitualmente fai i concerti?

Il fine ultimo di ogni Artista sono le sue opere, le cover, le riproduzioni sono solo un surrogato d’Arte, ancora suono le cover, perché non riesco a vivere della mia Arte, ma il fine Ultimo rimane quello.

Come descriveresti la tua proposta musicale a chi ancora non ti conosce come solista e che magari pensava fossi solo una cover, come tante altre?

Io sono un Cantante/Cantautore, scrivo le mie Canzoni In Italiano perché è importante farsi capire e mi rifaccio a tutto la Musica ascoltata e studiata fino ad ora Italiana e non.

Tra l’esibizione in acustico puro e quello con una band, quale delle due reputi più adatta al sound da te espresso?

Sono due cose molto diverse, però credo che quella elettrica col mio quartetto sia la più adatta perché le mie sonorità sono da gruppo e non da solista.

A quali artisti italiani o stranieri ti senti più vicino e in che modo credi che la tua musica si inserisca in quella tradizione?

Tra gli italiani tutti i grandi: Tenco, De Andrè, Conte, Gaber, Jannacci, Paoli, Gaetano, Modugno, Ciampi, per cui ho scritto una canzone, Endrigo, Battiato, ma anche i grandi Gruppi prog Banco, PFM, Area ecc. e tra gli stranieri Waits, Billie Holiday, I Led Zeppelin, CSNY, Hendrix, Jeff Buckley, la lista è molto lunga.

Tra Gerardo Tango cover e inedito, quale dei due ti vedi più vicino al tuo stile di suonare?

Sicuramente con le mie Canzoni. Le mie Canzoni sono il mio Mondo

 

ALESSANDRO LONOCE

Review Overview

User Rating: 3.4 ( 1 votes)
Show More

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
error: Content is protected !!
Close